Berlino, primi vaccini il 27 dicembre

Nella capitale, così come nel resto della Germania, ci si prepara a distribuire il vaccino

Dopo Gran Bretagna, U.S.A. e Canada la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha annunciato ieri che negli Stati membri dell’UE le vaccinazioni cominceranno, in contemporanea, il 27 dicembre. Da mesi la Germania si sta preparando al fatidico giorno che, nelle speranze di tutti, dovrebbe segnare l’inizio di un lento ritorno alla normalità. A Berlino sono già stati istituiti 6 centri per la vaccinazione che dovrebbero accogliere i primi pazienti. Secondo quanto dichiarato dall’Amministrazione sanitaria di Berlino i primi a ricevere il farmaco saranno le persone anziane (sopra gli 80 anni) alle quali verrà recapitata una lettera a casa con l’indicazione del centro vaccinazione in cui dovranno recarsi. Gli anziani ricoverati nelle case di cura, invece, non dovranno recarsi nei centri di vaccinazione, ma riceveranno il farmaco nella struttura che li ospita. La Senatrice alla Sanità di Berlino, Dilek Kalayci, ha dichiarato alla Morgenpost che «i membri delle fasce di popolazione da vaccinare con priorità riceveranno una lettera di invito che descrive le opzioni per prenotare un appuntamento per la vaccinazione. Sarà possibile fissare un appuntamento sia per telefono che online».

Dove saranno i centri di vaccinazione a Berlino

A Berlino, differentemente rispetto all’Italia, non ci saranno padiglioni floreali creati ex-novo ma verranno riconvertite strutture pre-esistenti. Nello specifico i centri dove verranno distribuiti i vaccini saranno:

– Padiglione 11 della Fiera di Berlino – Messe Berlin (Charlottenburg-Wilmersdorf)

– Terminal C dell’ex aeroporto di Tegel (Reinickendorf)

– Hangar 4 dell’ex aeroporto di Tempelhof (Tempelhof-Schöneberg)

– Erika-Heß-Eisstadion (Mitte)

– Velodrom (Prenzlauer Berg)

– Arena Berlin (Treptow-Köpenick)

Ci si aspetta di poter vaccinare circa 20.000 persone al giorno

Oltre agli ultraottantenni, i primi a ricevere il vaccino saranno i dipendenti del settore sanitario: medici, infermieri e operatori delle case di cura. Secondo le prime stime i 6 centri di vaccinazione riusciranno a distribuire il farmaco a 20.000 persone al giorni e rimarranno in funzione fino alla primavera del 2021 per riuscire a vaccinare le fasce più deboli o quelle più esposte al virus. Dalla primavera in poi, secondo quanto riportato dalla Morgenpost, il vaccino potrà essere somministrato anche negli studi medici di Berlino. Già 1000 medici di studi privati si sono offerti come volontari per partecipare alla distribuzione del vaccino nei centri, così come più di 900 farmacisti che, stando alle prime indicazioni, copriranno due turni dalle 10 alle 19. A vigilare sui centri, invece, saranno chiamati i soldati del Bundeswehr.

Quante dosi di vaccino dovrebbero arrivare a Berlino

La distribuzione delle dosi di vaccino, così come il loro acquisto, sono due aspetti gestiti direttamente dal Governo federale. Kalayci ha ipotizzato che a Berlino, per il primo trimestre del 2021, saranno disponibili 720.000 dosi. Contando il fatto che bisognerà effettuare un richiamo dopo due o tre settimane dalla prima somministrazione, la quantità iniziale basterà per coprire 360.000 berlinesi. Questo significa che per marzo circa un decimo degli abitanti della capitale verrà vaccinato. l Ministro federale della Sanità Jens Spahn presume che circa il 60% dei cittadini tedeschi potrebbe essere vaccinato contro il Coronavirus entro la fine dell’estate 2021.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Berlino da Pexels

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *