«Ecco come abbiamo trovato i pezzi originali del Muro di Berlino nascosti negli Stati Uniti»

“A volte ci vogliono giorni di viaggio per visitare un pezzo di Muro di Berlino in qualche posto strano”

Abbiamo avuto l’opportunità di intervistare Courtney Stephens e Pacho Velez, ospiti alla Berlinale per la prima proiezione del documentario THE AMERICAN SECTOR. I due registi hanno girato il Nord America alla ricerca dei pezzi di Muro di Berlino, raccogliendo le varie testimonianze dei passanti. “Un lavoro durato 3 anni di riprese”, raccontano al pubblico alla fine della proiezione, “per visitare tutte le 65 location che abbiamo avuto modo di vedere”.

“Il pezzo di Muro più sorprendente? Quello nei bagni di Las Vegas”

“Ci sono così tante storie interessanti, è un peccato che non siamo riusciti a inserirle nella versione finale”, racconta Courtney. Sicuramente quello che attira di più l’attenzione è quello incastrato nel muro del bagno degli uomini in un casinò di Las Vegas, ed è anche quello che ha impressionato maggiormente i due registi. “Dopo una partita a blackjack è possibile urinare, letteralmente sul Muro di Berlino”, dice con un tono un po’ scherzoso e perplesso Pacho. “Se potessimo unire i vari pezzi che abbiamo visitato probabilmente avremmo un muro lungo come qualche campo da calcio.”, raccontano per dare un’idea della loro avventura. Courney si sofferma su ciò che è effetivamente il fulcro del documentario:”Ci siamo accorti che non era sufficiente sapere quanto la gente sapesse del Muro di Berlino, ma strada facendo abbiamo notato che tutti ne avevano una propria interpretazione altrettanto valida, legata a esperienze e pareri personali.” Nonostante il documentario sul Muro di Berlino, è la prima volta per i due registi in Germania:”È curioso essere a Berlino, basta girare l’angolo per trovare un pezzo di Muro”. A fine intervista dimostrano di non avere intenzione di fermarsi:”Siamo contentissimi di com’è andata la proiezione, abbiamo sentito molto l’entusiasmo del pubblico, ora abbiamo una decina di giorni per poter visitare la città”

“THE AMERICAN SECTOR è un documentario basato sul caso”

Il regista Pacho Velez racconta, a fine proiezione, i retroscena del documentario. “Abbiamo semplicemente posizionato la telecamera e aspettato che passasse qualcuno, sperando che raccontasse qualcosa di fuori dal comune.” La fortuna è stata fondamentale anche per trovare i pezzi del Muro:”Su internet si possono trovare liste con scritto dove si trovano, ma in alcuni casi abbiamo dovuto affidarci al passaparola”. Secondo quanto raccontato dai registi stessi, THE AMERICAN SECTOR è un documentario che si è sviluppato: pagato a proprie spese, con i viaggi che dipendevano dalle disponibilità e dal meteo e da un’idea nata prima della presidenza di Trump, ma che si è comprensibilmente rafforzata strada facendo.

L’intervista completa su Youtube

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *