Das Reich, la divisione corazzata più feroce delle SS, autrice dei massacri di Minsk, Tulle e Oradour-Sur-Glane

La divisione Das Reich partecipò all’invasione della Francia e dell’URSS

La seconda divisione panzer Das Reich era una delle 38 divisioni della Waffen-SS. Essa venne formata nell’ottobre 1938 dall’unione dei reggimenti Deutschland, Germania e Der Führer. Allo scoppio della guerra partecipò prima all’invasione della Francia e poi all’operazione Barbarossa. Quando gli alleati sbarcarono sul continente il reggimento prese parte ai combattimenti in Normandia. Al successivo aggravarsi del conflitto il reggimento si ritirò in Germania. Le ultime fasi della guerra le passò combattendo in Ungheria e Austria. Otto Weidinger era uno dei comandanti del reggimento. Dopo la guerra scrisse in 5 volumi l’apologia della divisione. La stesura del testo avvenne sotto gli auspici dell’associazione revisionista HIAG. L’opera sarà pubblicata dalla Munin Verlag, casa editrice della stessa HIAG. I fatti erano raccontati dal punto di vista delle Waffen-SS, senza passare per la revisione degli storici. Nell’opera, come in altre pubblicazioni dell’HIAG, viene esaltato il lato “eroico” del nazionalsocialismo. Jean-Paul Picaper è uno scrittore francese che ha studiato il massacro di Oradour. Egli ritiene che la narrazione dell’opera sia tendenziosa e stilizzata, senza alcun riferimento ai crimini di guerra.

Lo sterminio di Minsk

La divisione Das Reich si è macchiata di numerosi crimini di guerra. Il primo avvenne nel 1941 quando la divisione prese parte insieme alle Einsatzgruppen allo sterminio di 920 ebrei vicino Minsk. Le esecuzioni di Minsk furono particolarmente efferate in quanto avvenute sommariamente e i cadaveri ammassati in fosse comuni.

La strage di Tulle

Il massacro di Tulle è avvenuto il 6 giugno 1944. Gli americani erano sbarcati da 3 giorni in Normandia all’esercito era stato ordinato di liberarsi delle sacche di resistenza francesi. Alla divisione era stata affidata una sacca di resistenza nella città francese di Tulle. Dopo l’assedio la divisione impiccò 99 prigionieri come rappresaglia per le perdite tedesche durante i combattimenti. Altri 149 prigionieri vennero deportati nel campo di concentramento di Dachau. Fra questi 100 persero la vita.

Il massacro do Oradour-sur-Glane

Il 10 giugno 1944 la divisione uccide 642 civili francesi nel villaggio Oradour-sur-Glane. Le esecuzioni avvennero come rappresaglia per le perdite tedesche subite nella città di Tulle. Qui tuttavia erano già state uccise 99 persone come rappresaglia. Il giorno del massacro venne ordinato ai cittadini di riunirsi in piazza per il controllo dei documenti. Le donne e i bambini vennero chiuse nella chiesa e gli uomini vennero condotti in campi e fienili e uccisi.

Leggi anche: Il campo di Hadamar, tragico quartiere generale nazista per l’eutanasia del programma Aktion T4

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter 

Immagine di copertina: Screenshot da Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *