Angela Merkel «La più grande crisi dalla Seconda guerra mondiale»

Parole abbastanza drammatiche da parte di Angela Merkel, che ha fatto un appello alla Germania questa sera. La solidarietà e il rispetto delle regole sono fondamentali per combattere la diffusione di questo virus

La Cancelliera Angela Merkel ha parlato questa sera alla nazione in TV riguardo la questione Coronavirus. Ha aperto il discorso dicendo che per la Germania questa è la più grande sfida dalla seconda guerra mondiale per la quale è fondamentale la solidarietà comune. «La Germania ha un eccellente sistema sanitario, forse uno dei migliori al mondo» spiega la Cancelliera «Tuttavia non esiste ancora una terapia contro il Coronavirus né un vaccino. Fino ad allora, resta solo una cosa da fare: rallentare la sua diffusione». Per farlo Angela Merkel ha detto di chiudere il più possibile la vita pubblica. Tuttavia non ha parlato di totale quarantena come molti si aspettavano. Inoltre ha affermato che non bisogna precipitarsi nei supermercati, in quanto la produzione non è stata soggetta a restrizioni e quindi rimarrà costante «Fare scorta ha sempre senso. Ma con la giusta moderazione. Accumulare è inutile e manca completamente di solidarietà».

Il governo deve anche salvaguardare l’economia. La Cancelliera si è espressa anche a favore delle imprese e dei liberi professionisti

Angela Merkel si è anche espressa a favore delle imprese «Per l’economia, le grandi aziende, ma anche le piccole imprese, i negozi, i ristoranti, i liberi professionisti, la situazione è già complicata. Le prossime settimane saranno ancora più difficili. Il governo federale sta facendo tutto il possibile per attutire l’impatto economico e soprattutto per salvare posti di lavoro». Infine ha fatto di nuovo appello al senso di responsabilità «Tutte le misure governative non porterebbero a nulla se non utilizzassimo i mezzi più efficaci per evitare che il virus si diffonda troppo rapidamente: cioè noi stessi. So quanto sia difficile fare ciò che ci viene chiesto. Vi chiedo di rispettare le regole che ora si applicano per il momento».

Le parole di questa sera sono in linea con il pensiero e i provvedimenti delle autorità che stanno gestendo la situazione

Le sue parole sono in linea con le decisioni e le raccomandazioni del Ministero della Salute, del Robert Koch Institut e del virologo dello Charité Christian Drosten. La strategia della Germania è di rallentare la diffusione del virus nella speranza che questa estate i casi possano diminuire drasticamente. Ancora in dubbio la cosa in quanto questo virus è completamente nuovo e non si sa se si diffonderà anche nel periodo estivo. Inoltre si cerca di arginare il contagio per evitare di affollare le strutture ospedaliere. 

Leggi anche:”Per l’RKI potrebbero ammalarsi fino a 10 milioni di tedeschi

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *