Flossi

Alla scoperta dei Flossi, gli uomini “plasticosi” che si arrampicano sui palazzi di Düsseldorf

I Flossi, gli omini che scalano i palazzi di Düsseldorf, opera di un’installazione da parte dell’artista di Stoccarda Rosalie

Queste figure colorate, chiamate Flossi, si possono notare mentre si arrampicano sulle facciate degli edifici di Düsseldorf, tra cui anche la Roggendorf-Haus. Attraverso le mani e i piedi a ventosa, che rendono le loro forme ancora più vivaci e bizzarre, le figure decorative aggiungono un elemento spassoso e divertente ai palazzi che si affacciano lungo il Reno. Una volta raggiunta la cima dell’edificio, le simpatiche sculture vengono poste in piedi o sedute, con le gambe sospese sul bordo del tetto, mentre salutano allegramente il pubblico di passanti.

La fine della scalata degli omini “plasticosi”

Le figure, alte 4,2 metri e larghe 2,5 metri, sono tutte realizzate in resina e possono resistere a temperature estremamente fredde. Tuttavia nel 2018 il Dipartimento della Cultura li ha fatti smantellare per evitare incidenti. Col passare del tempo, infatti, molte di queste simpatiche figure si sono corrose e in parte decomposte, a causa degli agenti atmosferici. La scelta dei materiali utilizzati, difatti, non prevedeva la realizzazione di installazioni esterne permanenti.

L’abilità di Rosalie, importante artista di Stoccarda

La realizzazione di queste colorate e buffe installazioni è opera di Rosalie, pittrice e scenografa tedesca che lavorava a Stoccarda. Ha studiato tedesco e storia dell’arte presso l’Università di Stoccarda. In seguito si è specializzata in pittura, grafica e opere di plastica presso l’Accademia di Belle Arti di Stoccarda. Il modo in cui Rosalie ha gestito gli spazi, i giochi di luce e le nuove tecnologie che ha utilizzato per l’attuazione delle sue installazioni, sono state particolarmente apprezzate dal pubblico. Tanto è vero che i Flossi sono apparsi per la prima volta sulla facciata del NRW-Forums Düsseldorf nel 1998, in occasione dell’apertura della mostra “Kunst und Kunststoff” (Arte e Plastica). Le installazioni di Rosalie hanno avuto così tanto successo che nel 2002 le figure erano già appese sulla facciata della Roggendorf-Haus.

Leggi anche: Easyjet ha lanciato una nuova tratta Berlino-Ragusa

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Screenshot da Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *