21 università tedesche nella classifica delle migliori 200 in tutto il mondo

Ben 21 atenei tra i primi 200, terzo Paese a livello globale: i numeri dell’eccellenza accademica tedesca

La classifica annuale delle migliori università al mondo non poteva essere più promettente di così. Come riassume Iamexpat.de, nella World University Rankings 2021 a cura del magazine inglese Times Higher Education (THE) 21 tra i primi 200 migliori atenei al mondo sono tedeschi. Modalità di insegnamento, ricerca, conoscenze trasferite e cura degli ambienti sono i principali criteri di valutazione. Oggetto di analisi sono stati ben 1500 atenei di 93 paesi e regioni del mondo. Ancora una volta i primi posti della classifica sono occupati da università inglesi ed americane. Per il quinto anno consecutivo la Oxford University si piazza al primo posto della classifica mondiale. Sesta posizione per la Cambridge University. I restanti posti della top ten sono, invece, conquistati dalle università americane come Stanford, Harvard e Berkely, rispettivamente alla seconda, terza e settima posizione. Ma accanto al primato accademico del mondo anglofono, spiccano altre eccellenze. Molto interessanti, infatti i risultati raggiunti dagli atenei tedeschi. Monaco di Baviera si riconferma tra le migliori città universitarie tedesche. Principale eccellenza accademica made in Germany è la Ludwig Maximilian University alla posizione 32, primo dei 21 atenei tedeschi. Sempre nell’ambito della capitale bavarese, alla posizione 41 segue la Technical University. Migliora l’università di Heidelberg. Con due posizioni in più rispetto allo scorso anno raggiunge la posizione 42 nella top-50. Con questi brillanti risultati la Germania è il terzo Paese meglio rappresentato a livello mondiale. A precederla, soltanto le eccellenze inglesi ed americane. Rimangono, però delle criticità. Sia Duisberg-Essen sia il Karlsruhe Institute of Technology si trovano al di fuori dei primi 200 migliori atenei. Per le università berlinesi bisogna scendere almeno alla posizione 75, occupata dalla Charité – Universitätsmedizin Berlin. La posizione più bassa è la 140 del politecnico berlinese, condivisa con Mannheim.

E l’Italia? L’esperienza accademica nel bel paese

Anche l’Italia ha i suoi primati accademici. Sede della più antica università d’Europa, oltre all’ateneo bolognese, tra gli istituti accademici più rinominati figura l’università di medicina San Raffaele di Milano. Seguono poi  Padova, Verona e l’università libera di Bolzano. Nella World University Rankings 2021, tra i primi 200 atenei mondiali, la miglior posizione (167) è dell’università di Bologna. Una posizione in più rispetto alla classifica precedente. Seguono le eccellenze toscane. Si tratta della prestigiosa scuola Sant’Anna (170) e la Scuola Normale (181) di Pisa. Per La Sapienza di Roma bisogna scendere sino alla posizione 201. Ma è comunque un miglioramento rispetto all’anno precedente, salendo di 50 posti. A quasi 50 posizioni di differenza si trova La San Raffaele di Milano (250), condivisa con Padova.

Formarsi tra Germania e Italia: mondi accademici a confronto

Ma quanto sono differenti  le esperienze accademiche dei Paesi in questione? Secondo le ricerche del Times Higher Education, le maggiori differenze riguardano finanziamenti e tasso di disoccupazione. Le percentuali più basse riguardano purtroppo l’Italia. Appena un 7.81% della spesa annuale italiana finisce a favore dell’educazione. Solo il 19.12% è destinato al mondo accademico italiano. Più fortunati, invece sono gli atenei tedeschi. La spesa sostenuta dalla Germania è pari al 10.93% della spesa totale. Un totale di 25.99% è a beneficio degli atenei tedeschi. Le matricole italiane rappresentano circa il 6.19% su una popolazione totale di oltre 60 milioni. Il 70.25% degli oltre 83 milioni di cittadini tedeschi sono studenti universitari. Resta, infine, un certo divario nel tasso d’occupazione. In Italia ammonta al 9.89% mentre in Germania è appena al 3.04%. Migliori anche le posizioni conquistate dai maggiori atenei tedeschi. Come mostrato dalla World University Rankings 2021, il primo più prestigioso ateneo tedesco si trova alla posizione 32. Per l’Italia, invece, bisogna scendere fino al posto 167.

Leggi anche:

 

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay -© Pexels CCO

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *