Picasso,https://www.flickr.com/photos/nichodesign/10962196225/in/photolist-hGG82c-bTaWhp-qxjbCq-2bFSh6b-hGGz4J-fBh7VA-2Gwn9-b3myoH-2D9fKH-PCfogm-qQTY6g-4XHrHm-7n6FLZ-riZZw-HQhY4f-6Aw51S-2dBZp-6utKyt-2sSrmQ-cp2fpG-P8BhkV-fiwvd8-qQURnz-dYFWkr-ZJXHY7-WQEc-2bb93e3-2m3yRR-bTb69H-EJQLHc-WQET-b4WSA2-82pLPL-dEKoAg-Q9a5eQ-fHNeN-TJrJjA-bJVq9v-74eGHt-bTb2Xi-4MLoQ5-muD544-8H9iqZ-24oXzv8-24enj4C-muDFYP-qR4bev-7zsyja-qytKeq-PCfn7N/, NichoDesign,https://www.flickr.com/photos/nichodesign/

Picasso x Scheibitz, a Berlino un’eccezionale mostra-confronto tra i due artisti

Pablo Picasso x Thomas Scheibitz sarà un viaggio, volutamente incompiuto, tra la modernità con Picasso e la contemporaneità con Scheibitz

Pablo Picasso x Thomas Scheibitz sarà la nuova mostra presentata al Museo Berggruen a partire dal 14 settembre. La struttura museale, dedicata all’arte di Picasso allo zeitgeist, ovvero lo spirito del tempo, che visse l’artista spagnolo, abbraccerà un arco temporale dall’arte moderna a quella contemporana. Riuscirà nell’impresa partendo da due modelli, Pablo Picasso e Thomas Scheibitz. I circa 45 ogetti in mostra faranno capire al pubblico che, nonostante i due artisti usino differenti motivi, condividono approcci molto simili nell’arte. Un processo creativo mai davvero compito che incessantemente guida a variazioni e sviluppi orginali costruiti su soluzioni precedenti. Niente rimane statico, come direbbe Eraclito, “panta rei”, ovvero tutto scorre.

View this post on Instagram

Less than two weeks until our upcoming exhibition „Pablo Picasso x Thomas Scheibitz. Sign Scene Lexicon“! Preparations for the open encounter of similarities between the two artists, the direct juxtaposition of Scheibitz and Picasso are in full swing! We’re very much looking forward to welcoming you from September 14th on!🌟 . With Thomas Scheibitz “Masterplan“ we’re wishing you a wonderful Sunday!🌞 . Thomas Scheibitz: Masterplan, 2016 . © Thomas Scheibitz / VG Bild-Kunst, Bonn, 2019 . @staatlichemuseenzuberlin @berlinartweek . #museumberggruen #picasso #pablopicasso #scheibitz #thomasscheibitz #picassoxscheibitz #exhibition #opening #struggleforform #dialogue #pastandpresent #pastmeetspresent #juxtaposition

A post shared by Museum Berggruen (@museumberggruen) on

[adrotate banner=”39″]

Chi è Thomas Scheibitz e qual’è la sua visione della realtà

Thomas Scheibitz è nato nel 1968 a Radeberg vicino a Dresda è un’artista poliedrico capace di conciliare elementi appartenetenti alla vita di tutti i giorni con riferimenti intelletuali catturati dalla storia dell’arte. Il suo tratto è denso e luminoso e crea dipinti e sculture, interpretabili come una libera riflessione sulla realtà. Nei suoi lavori l’influenza dell’artista spagnolo Pablo Picasso è pressoché onnipresente. Come ha anticipato ai media in previsione della mostra Pablo Picasso x Thomas Scheibitz, «Di tutti i grandi “ismi” del ventesimo secolo, il Cubismo è senza dubbio il più radicale e l’unico capace di influenzare e trasformare il presente».

Pablo Picasso x Thomas Scheibitz mostrerà lavori veri e credibili in un contesto fragile e instabile

Dall’esposizione ci si aspetterà quindi una diretta giustapposizione dell’artista cubista Pablo Picasso e quello contemporaneo Scheibitz in un percorso volutamente aperto e incompiuto. Da una parte Parigi e i primi decenni del novecento, dall’altra Berlino e l’oggi. Le opere degli artisti saranno accompagnate da pannelli descrittivi così da rendere il visitatore cosciente della credibilità e verdicità dei pezzi artistici, all’interno di un contesto così fragile e instabile quale la vita contemporana, che esisteva già al tempo di Pablo Picasso.

Pablo Picasso x Thomas Scheibitz

Da sabato 14 settembre 2019 a domenica 2 gennaio 2020

Presso il Museo Berggruen

Schloßstraße 1, 14059 Berlin

Biglietto intero a 10 euro e ridotto a 5 euro disponibili qui

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: Picasso, © NichoDesign, CC0 on Flickr

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *