soldato e bambino, CC0

La storia della foto del soldato della DDR che aiutò un bambino a oltrepassare “il Muro”

La storica foto che ha immortalato un soldato della DDR nell’atto di aiutare un bambino ad oltrepassare il Muro

La notte tra il 12 e il 13 agosto 1961 il confine tra la parte Est e quella Ovest di Berlino venne definitivamente reso invalicabile. A partire da quella notte, decine di migliaia di persone non poterono più raggiungere i propri familiari e amici. Il confine fu protetto da entrambe le parti da truppe militari e da un filo spinato, poi  sostituito dal vero e proprio Muro. Una storica foto, risalente alla mattina del 13 agosto 1961, immortala un soldato della DDR mentre apre un varco nel filo spinato per aiutare un bambino ad entrare nella parte Est.

[adrotate banner=”34″]

La storia dietro la foto del bambino che cerca di oltrepassare il Muro

Dal momento che l’ordine di rendere invalicabile il confine tra Berlino Est e Ovest venne proclamato e immediatamente reso esecutivo, molte persone che si trovavano casualmente nella parte opposta a quella in cui risiedevano furono costrette a rimanervi. È questo il caso del bambino immortalato nella foto. Le mani tese del piccolo comunicano la concitazione del momento, gli occhi del soldato sono colmi di paura. Era il 13 agosto 1961, il primo giorno dalla proclamazione del divieto di varcare il confine che divideva le due parti di Berlino. Secondo il Checkpoint Charlie Museum, al momento della proclamazione del divieto il bambino si trovava con il padre in visita a dei parenti, mentre la madre e il resto della famiglia erano rimasti nella loro abitazione nella parte Est della città. Così il padre, dopo aver deciso che sarebbe stato meglio per il figlio crescere insieme al resto della famiglia, ad ovest ha lasciato il bambino al confine. il figlio però voleva stare con lui e così, un un soldato DDR,invece di obbedire agli ordini dei suoi superiori (“Non lasciate che nessuno oltrepassi il confine” decise di aiutarlo a tornare ad Est. Il soldato DDR, sorpreso in questo benevolo quanto rischioso gesto, è stato in seguito rimosso dalla sua unità. Una conseguenza piuttosto lieve rispetto alla gravità dell’infrazione.

I motivi del divieto di oltrepassare il Muro

La decisione di rendere invalicabile il confine tra le due parti della città fu presa per porre fine all’esodo delle migliaia di persone che si spostavano dal regime sovietico della DDR all’area occidentale della città. Non a caso, per annunciare e rendere operativo il divieto fu scelta una domenica di piena estate. Molti di coloro che si erano trasferiti nella parte Ovest erano infatti in visita ai propri familiari nell’Est e non poterono più ricongiungersi con coloro che invece avevano lasciato a casa.

Leggi anche: Addio Maggiolone, la Volkswagen ferma la produzione della mitica auto

[adrotate banner=”39″]

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: soldato e bambinoCC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *