Berlino, carcere per poliziotto che ha ingannato una donna durante l’atto sessuale

La condanna dopo più di un anno di processo

Un poliziotto di Berlino è stato condannato a scontare una pena di otto mesi di carcere e a pagare una multa di 3.000 euro, oltre che a essere sospeso a vita al suo lavoro di agente di polizia. L’uomo, un 37enne di cui non è stato reso noto il nome, era stato accusato di stealthing, pratica che vede l’uomo sfilarsi il preservativo durante il rapporto sessuale senza avvertire la (o il) partner. Il fatto era avvenuto nella casa dell’uomo ai danni di una ragazza di 26 anni che, secondo quanto riportato da DW, aveva richiesto esplicitamente che l’uomo usasse il preservativo.

[adrotate banner=”34″]

Le giustificazioni dell’uomo non hanno retto in aula

La donna non si sarebbe accorta di nulla fino alla fine del rapporto e sarebbe subito corsa via dall’appartamento dell’uomo. Il poliziotto avrebbe scritto un messaggio alla vittima il giorno dopo scusandosi del suo «stupido comportamento». La 26enne aveva sporto subito denuncia e l’uomo era stato arrestato. Durante il processo si era difeso dicendo che il condom si sarebbe sfilato da solo senza che lui se ne accorgesse, ma i giudici non gli hanno creduto. Come scritto da DW l’uomo, dopo la condanna, avrebbe deciso di impugnare la sentenza e ricorrere in appello. La condanna del poliziotto berlinese avviene pochi giorni dopo l’arresto di un altro suo collega accusato di aver aggredito e stuprato una prostituta.

La pratica dello stealthing è da poco tempo ritenuta reato secondo la legislazione tedesca

Perseguire chi pratica lo stealthing è possibile in Germania grazie alla riforma della legge sui crimini sessuali avvenuta nel 2016, ed è considerata reato anche in Svizzera e Gran Bretagna. Le vittime di questa pratica possono denunciare il loro aggressore dato che, secondo la legge, è un grave reato non avvertire il partner di aver rimosso il preservativo dopo una esplicita richiesta di indossarlo. L’accusa di stealthing non è però trattata allo stesso livello della violenza sessuale. Secondo i giudici, infatti, se sfilarsi il condom non è un atto consensuale, lo era stato il rapporto sessuale in sé, per questo motivo il poliziotto dovrà scontare solo otto mesi di carcere. Se fosse stato accusato di stupro, la pena detentiva sarebbe salita a più di due anni.
[adrotate banner=”39″]

Berlino Schule tedesco a Berlino

Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina da Pixabay © CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *