Liceo Linguistico Vico di Nocera

«Vi raccontiamo perché per noi, diciassettenni di un paesino del sud d’Italia, Berlino sembra rappresentare il futuro»

Berlino agli occhi di giovani studenti liceali del sud d’Italia. I racconti di chi, in cinque giorni, ha capito e amato la città, cuore d’Europa.

La 3E del Liceo Linguistico Vico di Nocera Inferiore di Salerno, in Campania, nell’ottobre scorso ha visitato Berlino con la loro professoressa di tedesco Fiorella Staiano. «L’Europa ragazzi è a un’ora d’aereo!» diceva ai suoi studenti. Dai racconti dei ragazzi, emerge un’immagine di Berlino che lascia spazio ai sogni. « Se ripenso alla città di Berlino, mi emoziono» scrive alla redazione di Berlino Magazine una di loro, una di noi. Dal viaggio d’istruzione è nato un video che i ragazzi hanno utilizzato come presentazione del loro liceo allo scorso Open day.

I racconti dei ragazzi

« Siamo i ragazzi della 3E del Liceo Linguistico Vico di Nocera Inferiore di Salerno. Lo scorso ottobre siamo stati in visita a Berlino per cinque giorni. Questa esperienza ci ha cambiati profondamente e al ritorno in Italia con occhi diversi abbiamo affrontato lo studio del tedesco realizzando dei lavori sul presente e sul passato di questa città: quadri video e cartelloni che abbiamo mostrato anche durante l’Open Day della nostra scuola. Berlino è veramente l’Europa. Ci ha accolto con il suo spirito libero e aperto.. spazzando via tutte le nostre preoccupazioni di studenti (come faremo con la lingua, il cibo, il freddo?) ci ha svelato un mondo nuovo fatto di grande libertà ma anche di regole. L’abbiamo lasciata con il sorriso emozionato di chi sa che è iniziato un legame forte che supera il tempo, come il tempo della scuola…un legame profondo che ora è parte della nostra vita!».

Gennaro

« Berlino per me è una città libera, dove ognuno può fare ed essere ciò che vuole senza alcuna restrizione. Per me rappresenta un’utilissima “via di fuga” per chi, come me, è sempre in cerca di nuove avventure. Berlino rappresenta la possibilità di poter vivere a pieno, la possibilità di annientare il tempo…immergerti contemporaneamente nel presente nel passato e nel futuro ..ad ogni angolo cogli “scorci di una vita passata” che accanto a “progetti avanguardisti” si trovano in armonia con un brulicante presente fatto di uomini e donne “uguali e liberi”. Pari opportunità e libertà questo ho respirato nell’aria a Berlino. Respirare l’aria che c’è lì è come assaporare a pieno quella libertà che per anni, purtroppo, è stata negata. Un’esperienza indimenticabile che senz’altro, un giorno, mi riporterà lì…perché scolpita indelebilmente nella mia mente e nel mio cuore».

 

Christian

« Prima di esplorare una città così ricca di attrazioni e punti di interesse, pensavo fosse una classica città europea fredda e monotona. Poi ho scoperto che Berlino è “la cura” a tutto ciò che va storto, a quei problemi che qui da noi sembrano così difficili da risolvere. Berlino è il posto che ti catapulta in una realtà completamente diversa da quella che si vive quotidianamente. Per me è l’emblema della convivenza civile e del rispetto tra cittadini. Dopo la visita a Berlino mi sono sentito come un bimbo dopo essere entrato nel suo negozio di dolciumi preferito, soddisfatto, realizzato e con un “mare di idee” che ti proliferano nella testa…idee che mi aiuteranno spero a costruire le fondamenta del mio futuro».

Rosamaria

« Se ripenso alla città di Berlino, mi emoziono. Il mio primo viaggio all’estero è stato lì, insieme ai miei compagni di classe. Non credevo che potessi rimanere così colpita da ogni singola cosa vista lì a Berlino, partendo dal fattorino delle pizze su una bici da corsa, ad un ricordo della Grande Guerra. Berlino è una città completamente nuova che in tempi recenti, è stata la casa di grandi avvenimenti che hanno segnato la storia dell’Europa e del mondo intero. Oggi, nel visitarla ho avvertito la sensazione di respirare “aria di vittoria e progresso”, ma non in senso politico bensì umano, perché proprio lì “dove tutto sembrava essere perduto”, si è avuto la forza di riuscire a “ricostruire qualcosa di migliore” e di veramente indescrivibile… Dankeschön Berlin!»

 

Anna

« Berlino è stata una “boccata d’ aria fresca”. Una città piena di vita che ci ha accolto con la sua cultura e il suo clima tanto diverso dal nostro. Abbiamo incontrato persone bellissime come gli artisti di strada che ci hanno fatto ballare con loro. Abbiamo cenato nei locali, siamo stati in posti che hanno cambiato la storia dell’ umanità. Spero un giorno di poter ricambiate l’ospitalità dei Berlinesi. Sarei felice di ospitare nel mio piccolo pezzo di Italia un pezzo del mondo».

Marianna

« Berlino è stato il mio primo viaggio all’estero. La prima “possibilità” di potermi confrontare con una realtà diversa dalla mia e sperimentare quel mondo che vedi in TV sui libri o su Internet: vivo infatti in un piccolo paese di provincia. Sapevo già che Berlino offre tantissime opportunità per i giovani sia dal punto di vista lavorativo che dal punto di vista culturale e quindi sicuramente mi attraeva l’idea di visitarla…ma quando sei lì tutto quello che hai letto o studiato si trasforma in un puzzle scintillante fatto di colori e sfumature uniche: un quadro che ti porti a casa e appendi nella tua stanza per immergerti nel “sogno di un domani” che c’ è ed è molto più vicino di quanto immaginavi».

 

Le parole di tanti di noi

Queste sono le testimonianze che i ragazzi della 3E del Liceo Linguistico Vico di Nocera Inferiore di Salerno, insieme ai loro professori Marcello D’Arienzo e Fiorella Staiano, hanno voluto condividere con noi. Da questi brevi racconti emerge con grande chiarezza e semplicità il motivo per cui in tanti abbiamo scelto di vivere, per breve o lungo tempo, questa città. In bocca al lupo ai ragazzi per un futuro bello come le parole che hanno scritto!

 

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Youtube

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *