Le 10 stazioni metropolitane più belle al mondo. C’è anche Berlino

Il portale di viaggi Travelcircus ha selezionato le più belle stazioni metropolitane del mondo. A sorpresa, una stazione berlinese rientra nella classifica.

Le stazioni ferroviarie berlinesi hanno la reputazione di essere efficienti ma poco belle a livello estetico. Chi viaggia infatti non vi si trattiene più del tempo strettamente necessario. Quando capita di rimanere bloccati per un guasto del treno, ci si lamenta spesso della mancanza di posti a sedere, di servizi, dello sporco o dell’intonaco scrostato. A mostrarci un parere diverso, la classifica del 2018 del portale di viaggi tedesco Travelcircus. Questa riunisce le dieci più belle metro del mondo, tra cui una stazione di Berlino.

T-Centralen, Stoccolma

La metropolitana di Stoccolma è una gigantesca galleria d’arte. Centinaia di artisti hanno dato vita a delle opere esemplari. Particolarmente interessante è la stazione T-Centralen: uno dei punti nevralgici della città di Stoccolma e la prima ad essere stata ridisegnata da artisti svedesi, già nel 1957. Sembra un enorme rilievo su una grotta, e si è voluto preservare la forma originale.

Formosa Boulevard, Taiwan

Tra le città più moderne del Taiwan, Kaohsiung vanta la stazione Formosa Boulevard. La sua enorme volta luminosa in vetro è la più grande al mondo: 4500 singole parti colorate per un diametro di 30 metri. Si alternano giochi di luce variopinti: ad essere rappresentata è la storia dell’umanità insieme ai quattro elementi: acqua, terra, aria e fuoco.

Park Pobedy, Mosca

La metropolitana di Mosca è stata inaugurata nel 1935. Le stazioni sono così maestose da sembrare più delle cattedrali che delle metro vere e proprie. Park Pobedy, in particolare, è decorata con anelli in marmo e granito. Inaugurata nel 2003, la stazione è dotata di una scala mobile di 126 metri, una delle più lunghe al mondo.

HafenCity, Amburgo

La stazione HafenCity di Amburgo è stata inaugurata nel 2012. Dodici container di sei tonnellate ciascuno con 280 Led pendono dal soffitto, illuminando l’ambiente di una luce singolare; anche le lastre metalliche del soffitto e delle pareti riflettono la luce. La luminosità viene regolata in base all’ora del giorno. Il fine settimana poi, dalle ore 10 alle 18, vengono anche trasmessi pezzi di musica classica.

City Hall, New York

La stazione City Hall di New York è famosa in tutto il mondo e una delle più antiche stazioni della metropolitana della città. La rete è stata aperta nel 1904 e, con oltre 450 stazioni, è una delle più ramificate al mondo. Sin dai tempi della sua costruzione, la stazione era considerata una delle più affascinanti. La ragione è perché è stata costruita in stile neo-romantico. La volta decorata con piastrelle verdi e gialle e i lampadari in ottone la rendono unica a New York. In alcuni punti anche la luce del giorno penetra nella stazione attraverso dei lucernari. Tuttavia, la stazione fu chiusa nel 1945 a causa della contrazione del numero dei passeggeri. Ancora oggi però è possibile visitarla più volte all’anno attraverso visite guidate.

Stazione di Toledo, Napoli

Nella classifica compare anche una metropolitana italiana, quella di Napoli. La rete metropolitana di Napoli assomiglia a un grande museo. Tra tutte spicca la stazione Toledo. Una delle più famose, ubicata in profondità sotto il livello del mare, è operativa dal 2013. Dal 2011 le stazioni di Napoli sono state disegnate da artisti: l‘architetto spagnolo Oscar Tusquets Blanca ha progettato le aree, riprendendo temi e luci marini. Piastrelle a mosaico blu e installazioni luminose danno la sensazione di essere immersi al di sotto della superficie dell’acqua.

Marienplatz, Monaco di Baviera

Infine, a corollario di una lista già di per sé ricchissima, troviamo Rathaus Spandau di Berlino. Molte stazioni della capitale tedesca sono state progettate per essere pratiche; altre sono inconfondibili grazie agli elementi artistici o al loro design architettonico. Per il portale Travelcircus, la stazione sotterranea di Spandau è una delle più belle al mondo. 64 lampade appese al soffitto e le colonne ricoperte di granito immergono i treni in una atmosfera speciale. La vista della stazione più significativa è quella offerta dalla foto del portale, da una prospettiva dall’alto sui binari: i treni gialli rappresentano il marchio di fabbrica BVG. La metropolitana berlinese fu la prima ad essere stata costruita in Germania. La rete fu messa in funzione nel 1902 e oggi consiste in 10 linee e 173 stazioni, per un totale di 146 chilometri. Fu l’architetto Rainer G. Rümmler ad aver progettato la stazione, aperta nel 1984. Dal 2017, la stazione è stata classificata come rappresentativa del “modernismo post-guerra”.

Leggi anche: Come la parola “berlina”, usata per le auto, ha a che fare con Berlino

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: © Mighty Travels, Burjuman metro station, Dubai, CC BY 2.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *