Metro Berlino

In Germania si sono inventati un benefit per i dipendenti pubblici che rischia di dividere la società

Da gennaio gli impiegati statali dell’Assia potranno viaggiare gratuitamente in tutta la ragione. Il progetto è di estendere l’iniziativa a tutto il Paese

Treni, autobus, tram: non ci sarà mezzo per cui i dipendenti pubblici dell’Assia dovranno pagare il biglietto. Ad essere interessati dell’iniziativa sono 90.000 impiegati, 45mila collaboratori e 10.000 tirocinanti. Ognuno di loro riceverà un abbonamento gratuito valido per tutto il 2018. Il costo per la collettività è di 51 milioni di euro.

La difesa della regione

La decisione non è stata gradita dai controllori fiscali dell’Assia che vedono in questa azione un benefit non tassabile a favore dei dipendenti pubblici. Critiche anche online sulla legittimità di una tale iniziativa. Il costo dei mezzi così si riversa solo sui privati. La regione, governata da una coalizione nero-verde, ovvero cristiano democratici e verdi, si difende spiegando che “l’iniziativa porterà un grande vantaggio all’ambiente, persone che altrimenti si muoverebbero in auto prenderanno i mezzi pubblici”.

[adrotate banner=”34″]

“Ora il resto della nazione”

Il Ministro dell’interno della regione, il “verde” Peter Beuth ha dichiarato alla Welt: “Il progetto potrebbe essere esteso al resto della Germania”. La futura coalizione di governo a sostegno di Angela Merke, ovvero cristiano democratici, verdi e liberali, rende più che probabile il tentativo di estendere l’iniziativa sul piano nazionale.

[adrotate banner=”21″]

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *