Germania, 22360 infetti, 84 morti. Rallentano i nuovi contagi. Il bollettino Land per Land

Potrebbe essere un fuoco di paglia, ma tra venerdì e sabato in Germania c’è stato un rallentamento di nuovi contagi

Ad oggi, domenica mattina, in Germania ci sono 22360 infetti e 84 morti. Ciò che è interessante è però soprattutto la differenza tra venerdì e sabato: 2516 nuovi casi contro i 4528 del giorno precedente. Significa che la curva dei nuovi contagi ha rallentato. Il numero di nuovi contagi ufficiali registrato sabato è addirittura minore a quanto accaduto tra il 17 e il 18 marzo e tra il 18 e il 19.  Potrebbe essere un caso, l’avere fatto meno tamponi in un giorno notoriamente difficile come è venerdì, ma ciò non toglie che osservare i dati ufficiali è l’unico punto di partenza che si può avere per provare a capire il diffondersi dell’epidemia. Il numero di decessi sale invece di 18 arrivando a 84 in totale. La fonte che stiamo utilizzando è la John Hopkins University che a sua volta è la base per i grafici di Worldmeters.

Germania, i numeri in totale

Al momento in cui scriviamo il Robert Koch Institut non risulta aggiornato da circa 24 ore. Alle 10 del mattino di sabato 21 marzo indica 16662 contagi ufficiali. Più aggiornati sono quelli della Johns Hopkins University che  alle 10 di questa domenica 22 marzo indica 22364 casi in Germania, 84 decessi e 209 persone ricoverate. Di queste solo 2 sembrano in critiche condizioni. Sembra incredibile rispetto a quanto sta accadendo in Italia, soprattutto se si guarda la percentuale dei decessi (inferiore all’1%), ma così è al momento, almeno ufficialmente. È utile invece vedere il sito del Robert Koch Institut per vedere i casi tedeschi Land per Land. In tal caso, ripetiamo, i dati però sono aggiornati a ieri mattina

Bollettino fino a sabato 21 marzo del Robert Koch Institut

Partendo da un numero minore complessivo, 16.662, il punto di riferimento della sanità tedesca mostra come in Baden-Württemberg, Nordreno-Vestfalia (al cui interno c’è il diretto di Heinsberg, il maggior focolaio tedesco), Baviera, Assia e e Berlino i numeri totali siano i Land più colpiti. Al momento però il coprifuoco invocato da molti tedeschi, e che oggi potrebbe essere sancito dalla Merkel per tutto il territorio nazionale, è attivo solo in Baviera e in Saarland. La percentuale di contagi per ogni 100mila abitanti è molto alta nel Baden-Württemberg e ad Amburgo, mentre è bassa in Turingi (9 ogni 100mila) e Brandeburgo (10 ogni 100mila abitanti) continuando a confermare un trend che vuole le regioni ex DDR meno colpite dalla crisi.

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *