Bella Ciao, il bellissimo video in onore dell’Italia dai balconi di Bamberga “dai nostri amici tedeschi”

Un video che commuove e conferma quanto tanti tedeschi amino l’Italia e gli italiani

“Carissimi amiche e amici italiani in questo momento difficile per tutti noi, ma soprattutto per voi, ci teniamo a farvi sapere che vi siamo molto vicini…Ci siamo particolarmente emozionati a vedere le vostre reazioni all’isolamento mentre cantate dai balconi di casa. Abbiamo quindi deciso qui a Bamberg, in questa città bavarese, in questa via, di unirci al vostro coro e di cantare per voi la canzone di libertà per eccellenza, Bella Ciao. Ci auguriamo tutti che questa canzone possa costituire l’inno di liberazione del virus. Un abbraccio dai vostri amici tedeschi”

È il messaggio di un gruppo di persone di Bamberg (Bamberga) pubblicato oggi, martedì 17 marzo 2020, sul proprio canale Youtube. Ognuno sul proprio balcone dell’Anna-Maria-Junius-Straße, decine di persone hanno intonato Bella Ciao, alcuni accompagnati da strumenti, altri semplicemente con la voce. Adulti, anziani, bambini, ognuno con il proprio italiano più o meno fluente e il testo in mano a cantare una delle canzoni italiane più famose al mondo. Ad un certo punto appare anche un tricolore tenuto da un palo e una bambina con la scritta al centro Bamberg grußt Vahrn, ovvero Bamberga saluta Vahrn (paesino in provincia di Bolzano).

L’Anna-Maria-Junius-Straße canta la propria solidarietà e saluta l’Italia”

È emozionante e ci si commuove. Un bello schiaffo morale a tutti quegli italiani che non vogliono capire, o si intestardiscono nel volere seguire slogan e facili pensieri populisti, che i tedeschi ci sono vicini. E che, ormai, prima di ogni altra cosa, siamo tutti europei, nella buona e nella cattiva sorte.

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *