Revoca del coprifuoco e riaperture. Cosa succederà a Berlino dalla prossima settimana

Terminata la riunione del Senato di Berlino in cui è stato deciso di allentare alcune restrizioni

Nella giornata di venerdì 14 maggio il Senato di Berlino si è riunito per decidere l’allentamento di alcune restrizioni, dato il costante calo del dato relativo all’incidenza ai 7 giorni. Il numero, a Berlino, è sceso ampiamente sotto la soglia dei 100 e, quindi, decadono le restrizioni introdotte con il cosiddetto ‘freno di emergenza’ approvato poche settimane fa a livello federale. Il Senato può quindi decidere autonomamente come gestire le restrizioni da introdurre o da allentare.

Cosa ha deciso il Senato di Berlino

  • Ristoranti, bar, pub: Potranno riaprire a partire da venerdì 21 maggio e le consumazioni potranno avvenire solo all’esterno. Chi vorrà bersi una birra o pranzare seduto all’esterno dovrà presentare un tampone negativo. Un obbligo che non vale per vaccinati e guariti.
  • Coprifuoco: le restrizioni legati alle uscite notturne stabilite dal freno di emergenza federale, secondo cui è generalmente vietato lasciare il proprio appartamento tra le 22:00 e le 5:00, saranno revocate a partire da mercoledì 19 maggio. 
  • Incontri privati: dal 19 maggio si potranno incontrare all’esterno fino a cinque persone provenienti da due nuclei famigliari. Secondo l’attuale freno di emergenza federale, una famiglia può incontrare al massimo un’altra persona, ad eccezione dei bambini fino a 14 anni. Al chiuso si potrà incontrare un’altra persona esterna al proprio nucleo famigliare.
  • Cultura: dal 19 maggio cinema, teatri e altri luoghi culturali di Berlino potranno riaprire offrendo solo eventi all’aperto con un limite massimo di 250 persone. Nel caso in cui non si riesca a garantire la distanza di 1,5 metri tra gli spettatori, è richiesto un tampone con esito negativo. I posti dovranno essere assegnati in fase di prenotazione. Riapriranno le loro porte ai visitatori anche musei, mostre e memoriali. Per visitarli bisognerà prenotare e presentare un tampone con esito negativo non più vecchio di 24 ore. Un obbligo che non vale per vaccinati e guariti
  • Vendita di alcolici: sarà vietato servire o vendere bevande alcoliche dalle 23:00 alle 5:00 del mattino
  • Turismo: rimane il divieto di pernottare a Berlino per scopi turistici. Secondo quanto comunicato dal Senato le strutture ricettive potrebbero aprire da metà giugno. Dal 19 maggio saranno nuovamente consentiti i tour guidati a Berlino e gite in barca a scopo turistico. Anche in questo caso è obbligatoria la prenotazione e un test negativo. Non è ancora stato specificato se le strutture ricettive potranno nuovamente accogliere turisti per pernottare in città.
  • Sport: dal 19 maggio lo sport in gruppo sarà nuovamente consentito con un massimo di dieci persone che dovranno presentare un tampone negativo. Dal 21 maggio potranno riaprire anche le piscine pubbliche all’aperto.
Le riaperture a Berlino del 19 e 21 maggio

Le riaperture a Berlino del 19 e 21 maggio

Leggi anche Germania, niente più quarantena per chi rientra dall’Italia

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Berlino Foto di Kranich17 da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *