Germania, in estate sarà possibile viaggiare all’estero per turismo

Una ventata di ottimismo dalle parole del commissario del turismo tedesco: «Non possiamo tenere le persone a casa per sempre»

Con la bella stagione alle porte e le vaccinazioni in corso è comprensibile che molti di noi stiano cominciando a bramare un momento di evasione estiva, tra spiagge soleggiate e acque cristalline. La buona notizia per la Germania è che il commissario del turismo Thomas Bareiß non la considera una possibilità troppo remota: «Spero che, per quest’estate, la maggior parte dei tedeschi saranno vaccinati in modo da poter viaggiare all’estero» ha dichiarato alla Bild. Alcuni politici ipotizzano l’introduzione di un “certificato di vaccinazione” per garantire la sicurezza degli spostamenti.

Il tasso di incidenza deve rimane inferiore a 35

Secondo Bareiß quest’estate non c’è ragione per cui i turisti non possano viaggiare verso destinazioni turistiche popolari, se il tasso di incidenza del Coronavirus rimane inferiore a 35 infetti ogni 100mila abitanti (attualmente, secondo i dati del RKI è 65,4). Il Governo federale dovrebbe pertanto facilitare le modalità di spostamento verso l’estero perché, come ha dichiarato il commissario stesso «Non possiamo tenere le persone a casa per sempre». La possibilità e la modalità di viaggio di questa imminente stagione estiva sono argomenti che i principali capi di stato europei discuteranno prossimamente in videoconferenza. Tra le varie questioni, avanza anche l’ipotesi di introdurre un “certificato di vaccinazione”. L’idea si ispira al modus operandi attivo ora in Israele: qui, i cittadini che vengono completamente immunizzati dopo la seconda dose di vaccino, ricevono un “green pass” digitale che può essere mostrato direttamente sullo smartphone e consente l’accesso a palestre, hotel, piscine, concerti, luoghi di culto e, da inizio marzo, a bar e ristoranti.

Il settore del turismo deve ripartire al più presto

Il Robert Koch Institute classifica le regioni come aree a rischio se il tasso di incidenza settimanale cresce al di sopra di 50 contagiati ogni 100.000 abitanti. Allo stesso tempo, sempre più paesi europei stanno cominciando ad allentare le restrizioni per l’ingresso di persone vaccinate. Ciò diventa ancora più significativo se si pensa che alcuni paesi dipendono fortemente dal turismo, ad esempio Grecia, Cipro e Spagna. Questi ultimi, in particolare, stanno promuovendo campagne promozionali da settimane, per indurre le persone vaccinate a viaggiare al più presto. Per quanto riguarda la Germania, tutti i passeggeri di ritorno da aree di rischio sono tenuti a fare il tampone prima di partire e a mettersi in quarantena una volta tornati.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

 

Immagine di Copertina: https://unsplash.com/photos/ueBmz9K8zTg

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *