Ex guardia di campo di concentramento fuggita in USA deportata in Germania a 95 anni

Dopo esser fuggito negli Stati Uniti, un’ex guardia nazista è stata deportata in Germania dopo aver vissuti 60 anni negli USA

Friedrich Karl Berger, 95 anni, risiedeva nel Tennessee, U.S.A, da ormai 60 anni. Poiché nel 1945 ha servito come guardia armata in un sotto-campo del campo di concentramento Neuengamme, vicino ad Amburgo, è stato deportato dal tribunale di Memphis in Germania e consegnato alla polizia tedesca. La deportazione di Berger è “forse l’ultima” incriminazione da parte del Governo degli Stati Uniti contro i collaboratori nazisti. 

La confessione degli atti brutali compiuti dalla ex guardia nazista 

L’uomo ha confessato di aver servito come guardia armata in un campo di concentramento imprigionando migliaia di persone in condizioni disumane. Alla fine del marzo 1945, i nazisti abbandonarono i campi di concentramento per sfuggire alle avanzata degli Alleati. Friedrich Karl Berger era incaricato di sorvegliare i prigionieri durante la loro evacuazione forzata dal sotto-campo verso il campo principale. Tutto ciò portò alla morte di  70 prigionieri. Berger non ha mai chiesto il trasferimento dal servizio di guardia, continuando a ricevere una pensione dalla Germania basata in parte sul suo “servizio di guerra”.

Le indagini della Germania e la colpevolezza di Friedrich Karl Berger 

Ad occuparsi delle indagini erano stati i pubblici ministeri di Celle, in Bassa Sassonia, ma a causa di mancanze di prove hanno dovuto abbandonare il caso. All’epoca i procuratori tedeschi avevano affermato che sorvegliare i prigionieri non equivaleva ad ucciderli. La confessione dell’uomo non poteva collegarlo ‘’ad un atto concreto di uccisione’’. È senza dubbio evidente che Berger è stato “partecipante attivo in uno dei capitoli più oscuri della storia umana”, ha commentato un funzionario dell’immigrazione statunitense. Questo è il motivo per cui gli Stati Uniti non offrono protezione ai “criminali di guerra”. Per la prima volta non c’erano vittime sopravvissute in grado di poter testimoniare. Una prova cruciale che ha incriminato l’ex guardia è stata trovata nei documenti delle SS, rinvenuti in una nave tedesca affondata cinque anni prima, che identificavano le guardie nei campi di Neuengamme, tra cui Berger.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter
XMA Header Image
Corsi di tedesco a Berlino: intensivi, serali e private o su Zoom: il calendario di Berlino Schule – BerlinoSchule
berlinoschule.com

Immagine di copertina: Neuengamme – Dr. Karl-Heinz Hochhaus © Wikimedia  CC 3.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *