Elezioni in Germania: vince il partito di centrosinistra (SPD). Tutti i risultati

Domenica 26 settembre i cittadini tedeschi sono stati chiamati alle urne per eleggere il nuovo Cancelliere che guiderà il Paese dopo 16 anni di Governo Merkel. Tutti i risultati delle elezioni in Germania.

Si sono concluse nella notte di lunedì 27 settembre le operazioni di spoglio dei voti – nei 299 collegi elettorali – per eleggere il nuovo Governo tedesco. A vincere è stato l’ Spd – il partito socialdemocratico di centrosinistra guidato da Olaf Scholz –  con il 25,7% delle preferenze , aggiudicandosi 206 seggi (su 735) al Bundestag, il Parlamento tedesco. L’Union (Cdu /Csu) – il partito di centrodestra di Angela Merkel – si ferma al 24,1% con 196 seggi segnando uno dei peggiori risultati di sempre. I Verdi di Annaleena Baerbock, invece, incassano il 14,8% delle preferenze dell’elettorato facendone il partito che è cresciuto di più rispetto alle elezioni del 2017. Si sono recati alle urne il 76,6% degli aventi diritto al voto, +0,4% rispetto alla tornata elettorale del 2017.

Risultati elezioni in Germania 2021 ©Der Bundeswahlleiter, Wiesbaden 2021

Risultati elezioni in Germania 2021 ©Der Bundeswahlleiter, Wiesbaden 2021

Elezioni in Germania: le percentuali di voto raccolte da ciascun partito

Di seguito tutti i risultati ottenuti da ciascun partito:

  • Spd (partito socialdemocratico). Candidato Cancelliere Olaf Scholz. Percentuale di voto: 25,7% Seggi nel Bundestag: 206
  • Union (Cdu-Csu). Candidato Cancelliere Armin Laschet. Percentuale di voto: 24,1% Seggi nel Bundestag: 196
  • Grüne (Verdi). Candidata Cancelliera Annaleena Baerbock. Percentuale di voto: 14,8% Seggi nel Bundestag: 118
  • AfD (Alternative für Deutschland). Candidati Cancellieri: Alice Weidel, Tino Chrupalla. Percentuale di voto: 10,3%  Seggi nel Bundestag: 83
  • FdP. Candidato Cancelliere: Christian Lindner. Percentuale di voto: 11,5% Seggi nel Bundestag: 92
  • Die Linke (La Sinistra). Candidati Cancellieri: Janine Wissler, Dietmar Bartsch. Percentuale di voto: 4,9% Seggi nel Bundestag: 39

Elezioni in Germania: comincia la ‘guerra’ delle coalizioni

Nessuno dei partiti è riuscito comunque a raggiungere una quota di seggi in Parlamento tali da avere la maggioranza assoluta nel Bundestag ed eleggere il nuovo Cancelliere, cioè 368. Questo significa che, nei prossimi giorni, si apriranno le consultazioni tra i vari partiti per creare una coalizione che conquisti la maggioranza dei voti in Parlamento tale da poter eleggere il nuovo Cancelliere. Se è abbastanza ovvio è il fatto che a guidare la Germania sarà il candidato Spd Olaf Scholz – gia Vicecancelliere di Angela Merkel – meno ovvio è con chi il partito creerà un’alleanza. La stampa tedesca ha delineato varie coalizioni che potrebbero nascere, chiamate in base all’unione dei colori assegnati ai vari partiti: Spd, rosso; Union (Cdu/Csu), nero; Grüne, verde; Fdp, giallo; Die Linke, rosso. Vediamo tutti gli scenari possibili:

  • Coalizione ‘semaforo’: Spd, Fdp, Grüne: 416 seggi
  • Coalizione ‘Grosse Koalition’: Spd, Union (Cdu/Csu): 402 seggi
  • Caolizione ‘Kenia’: Spd, Union (Cdu/Csu), Grüne: 520 seggi
  • Coalizione ‘Jamaica’: Union (Cdu/Csu), Fdp, Grüne: 406 seggi
  • Coalizione ‘Nero, rosso, gialla: Union (Cdu/Csu), Spd, Fdp: 494 seggi
Percentuali ottenute dalle varie coalizioni Fonte: Wahlrecht.de

Percentuali ottenute dalle varie coalizioni in Parlamento Fonte: Wahlrecht.de

Elezioni in Germania: i risultati del precedente turno elettorale nel 2017

I risultati delle elezioni in Germania del 2021 vedono un sostanziale cambiamento nelle preferenze verso alcuni partiti rispetto alle ultime elezioni del 2017. L’Union – formata da Cdu/Csu, all’epoca guidata da Angela Merkel – aveva raccolto il 32,9% dei voti, attestandosi come primo partito del Paese. Un risultato ben lontano rispetto alla tornata elettorale del 2021 imputabile al ritiro della Cancelliera e alla scelta di candidare Armin Laschet, politico sicuramente meno carismatico di Angela Merkel. Il partito dell’Spd, invece, ha conquistato sempre più consensi, dato che, nel 2017, si era fermato al 20,5%. Lo stesso discorso vale anche per i Verdi che nelle elezioni in Germania di 4 anni fa avevano preso solo l’8,9% delle preferenze. In leggero calo, quest’anno, anche AfD che, nel 2017, aveva era arrivata ad avere il 12,6% dei voti.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: elezioni in Germania 2021 Bild von Steffen Wahl auf Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *