Berlino, troppe risse, chiude di notte il James Simon Park di Mitte

Niente alcool e musica e divieto di soggiorno notturno nel parco: l’ufficio distrettuale di Mitte e la polizia intendono prendere misure rigorose per prevenire nuovi disordini

D’ora in avanti, dalle 20:00 non sarà più consentito soggiornare a James-Simon-Park, il parco che sorge davanti all’Isola dei Musei, tra Monbijoupark e Hackescher Markt. Dopo l’escalation di violenze dello scorso fine settimana, l’ufficio distrettuale di Berlino-Mitte ha deciso di chiudere il parco nelle ore notturne. In questa fascia oraria, la polizia sarà incaricata di far rispettare il divieto di alcool e musica nelle aree verdi. Le nuove misure sono state annunciate mercoledì sera su Twitter dal sindaco distrettuale Stephan von Dassel (Verdi). “Al più tardi da venerdì” – ha twittato von Dassel –  “sarà vietato rimanere nel parco dopo le 20:00. Ai ristoranti situati negli archi della S-Bahn del parco è stato richiesto urgentemente di non vendere più alcolici da asporto”.

 

Misure necessarie per prevenire la violenza

Con queste misure, l’ufficio distrettuale e la polizia sperano di “rompere la spirale di violenza dentro e fuori il parco” e di rendere il parco poco attraente per quanti sono in cerca violenza. “Il James-Simon-Park dovrebbe essere quello che è stato per molto tempo: un grande parco per tutti con uno sfondo mozzafiato” – ha spiegato Von Dissel in un altro tweet. Al momento, non è chiaro se il divieto di soggiorno notturno si estenda anche al vicino Monbijoupark.

Disordini e lanci di bottiglie contro la polizia

La decisione è stata presa a seguito delle ripetute feste non autorizzate e dei frequenti scontri violenti che hanno avuto luogo nel piccolo parco di fronte all’Isola dei Musei. L’ultimo episodio risale alla scorsa domenica, quando durante dei festeggiamenti con più di i 2.500 giovani, è scoppiata una mega rissa all’interno del parco. L’episodio ha provocato 15 feriti e 12 arresti. Anche la polizia, intervenuta intorno alle 2 del mattino con più di 100 agenti, è stata aggredita con bottiglie e sassi. Un episodio simile è accaduto alla fine di giugno, quando dozzine di giovani hanno lanciato bottiglie contro gli agenti e danneggiato le auto della polizia, intervenuta per placare i disordini all’interno del parco.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

 

Immagine di copertina: Foto di Mhajr Invincible da Pexels, CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *