Food delivery C Brett Jordan Unsplash https://unsplash.com/photos/phUtWl8RyFE

Berlino, successo per la consegna della spesa a domicilio

Spesa consegnata entro 45 minuti. Il progetto di food delivery di un imprenditore di origine afgana che arriverà anche a Berlino

A ottobre l’imprenditore 30enne Hasib Khan ha lanciato una nuova app di food delivery chiamata Bringoo. Il servizio attivo principalmente ad Amburgo permette agli utenti di ordinare la spesa, che verrà effettuata nel supermercato più vicino e consegnata fuori casa. Berlino sarà la prossima città in cui verrà offerto questo servizio.
Per Matthias Guffler esperto dello scenario e-food tedesco, la decisione di Khan di trasferire il servizio a Berlino è l’ideale. Grazie all’alto livello di attività online dei berlinesi e alla varietà di start up della città, la capitale tedesca è un mercato estremamente promettente che potrebbe continuare a svilupparsi con maggior rapidità rispetto ad altre città tedesche.

Food delivery: un business poco redditizio prima della pandemia

In Germania, il settore alimentare non è sicuramente quello più interessato all’e-commerce. Da anni milioni di tedeschi comprano vestiti o altri tipi di prodotti on-line ma sono più riluttanti ad acquistare generi alimentari su internet.
Vero è che in passato grandi catene alimentari si sono cimentate nello shopping on-line. Ci ha provato 4 anni fa Kaufland fece un test a Berlino ma questo tipo di business faceva fatica ad affermarsi, fino allo scoppio della pandemia. Nel 2019, gli acquisti online nel settore della vendita al dettaglio di prodotti alimentari hanno rappresentato poco più dell’1 percento delle vendite totali in Germania: 1,7 su 170 miliardi di euro.
Ma nel corso del 2020 la situazione è cambiata radicalmente. Il distanziamento sociale e il lockdown hanno innescato un interesse crescente nei servizi di food delivery e le richieste sono cresciute in maniera esponenziale.

L’ambizione lungimirante di Hasib Khan

Per il fondatore di Bringoo, Hasib Khan, la decisione è stata ponderata a lungo: il lancio dell’app a Berlino sarà alla fine di gennaio. La squadra è pronta ma continua il reclutamento di altri dipendenti. Finora 5 supermercati si sono iscritti come partner ma Khan prevede di aggiungere ulteriori negozi in tutta l’area metropolitana di Berlino entro la fine di febbraio “Stiamo digitalizzando i negozi che finora erano offline” ha spiegato. Il servizio è rapido ed efficiente: gli alimenti ordinati tramite app vengono confezionati nei negozi e consegnati entro 45 minuti. Alla gestione di tutto ciò c’è un imprenditore con una comprovata esperienza. Khan dopo il diploma di scuola superiore ad Amburgo, è tornato nel suo paese d’origine, l’Afghanistan, per istituire un servizio di consegna per le basi militari internazionali, impiegando, alla giovane età di 23 anni, circa 400 persone. Successivamente ha fondato una società di car sharing a Dubai, la prima in Medio Oriente, un successo per il quale è finito sulla copertina dell’edizione locale di Forbes.
Oggi Khan è focalizzato sull’e-food. Ha intenzione di finanziare l’app di food delivery Bringoo, che per ora è gratis, facendo pagare ai supermercati una commissione. Convinto che questo tipo di shopping online continuerà a fiorire anche dopo la pandemia, ha affermato: “Quando le persone saranno più libere di muoversi, non vorranno perdere tempo a comprare burro e carta igienica”.

Leggi anche Movi, a Berlino i migliori prodotti italiani in poche ore a casa tua

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Food delivery C Brett Jordan Unsplash

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *