La Colonna della Vittoria di Berlino ha subito un ignobile furto

Berlino, ladri rubano rame dalla Colonna della Vittoria e causano un danno del valore di diverse centinaia di migliaia di euro.

A Berlino dei ladri hanno rubato preziosi pannelli in rame dai tetti degli edifici che segnano il punto di accesso alla Colonna della Vittoria (Siegessäule, in tedesco), presso il Tiergarten. Hanno causato milioni di danni, noncuranti del valore artistico e culturale di uno dei monumenti più celebri di Berlino. I colpevoli hanno agito nella notte tra martedì 17 e mercoledì 18 agosto. A scoprire il furto un gruppo di operai, incaricati dal distretto di Mitte di sostituire le grondaie mancanti sull’importante monumento venerdì mattina. La polizia sta adesso indagando per furto.

Colpiti tre edifici su quattro

Durante dei lavori di manutenzione, alcuni operai hanno scoperto che mancavano gran parte delle lastre di rame in uno degli edifici storici e hanno immediatamente avvertito la polizia. L’ispezione successiva ha rivelato che in totale tre dei quattro edifici sono stati colpiti. Il solo danno materiale è stato immenso, ha detto un portavoce della polizia. Secondo le prime stime, ammonterebbe a diverse centinaia di migliaia di euro. Non solo è stata danneggiata la sostanza strutturale, ma è importante soddisfare i severi criteri per il restauro dei monumenti. Inoltre, è stato notato che i ladri hanno agito soltanto nelle zone dei tetti in cui la visibilità era scarsa. Il retro degli edifici era infatti coperto dagli alberi del Tiergarten. La polizia è ora alla ricerca di testimoni che possano aver notato qualcosa di sospetto di notte durante la scorsa settimana.

Gli edifici erano stati costruiti durante il periodo nazista

La Colonna della Vittoria, eretta come simbolo delle vittorie prussiane nel 19° secolo, si trovava originariamente di fronte al Reichstag – il parlamento del Reich tedesco. I nazisti la trasferirono poi nel 1938 nella sua posizione attuale, al Großer Stern al centro del Tierpark. A costruire gli edifici, vittime del furto, fu l’architetto personale di Hitler, Albert Speer. Nel suo progetto, le cosiddette casette del tunnel dovevano essere collocate lungo l’asse est-ovest che attraversava il Tiergarten. A forma di tempietti neoclassici, indicano i punti di accesso alla Colonna: da qui i visitatori possono raggiungere il monumento percorrendo un sottopassaggio pedonale. Inoltre, la società Monument Tales, avente in gestione l’affitto della Colonna della Vittoria, ha deciso di aprire un Café & Biergarten all’interno di uno dei tempietti. Sempre, però, nel rispetto dei requisiti di protezione dei monumenti imposti alle casette costruite nel 1941.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Siegessäule di Miodrag Asenov da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *