Le palafitte preistoriche, museo a cielo aperto nel Lago di Costanza

Le palafitte di Unteruhldingen: un museo a cielo aperto

Patrimonio mondiale dell’UNESCO, le palafitte di Unteruhldingen sono uno dei più antichi musei all’aria aperta d’Europa. Questo museo al centro del lago di Costanza si concentra sulla vita di contadini, commercianti e pescatori dell’età della Pietra. Nel 1922 vennero accuratamente ricostruiti i 6 villaggi palafitticoli che 3 millenni fa si trovavano su quelle sponde. Nel museo si ritrova la testimonianza diretta di legno lavorato, pane, copricapi e dipinti a muro vecchi di millenni, rimasti intatti nel corso dei secoli. La ricostruzione è stata realizzata seguendo risultati di scavi datati tra il 1050 e il 850 a.C.

Sembra che il tempo sia rimasto sospeso sulle acque e su quelle passerelle di legno che come una ragnatela si snoda no in tre differenti percorsi. Presso il museo vengono organizzati laboratori sull’età della pietra e visioni cinematografiche. Per la modica cifra di 10€ e una durata stimata di 120 minuti è consigliabile visitare il sito con la bella stagione, tra Aprile e Settembre.

Il lago di Costanza o Bodensee

Il Bodensee è il terzo lago più grande d’Europa e si divide tra Germania, Svizzera e Austria, a soli pochi chilometri di distanza dal principato del Liechtenstein. Il lago è diviso in tre parti principali: l’Obersee (“lago superiore”), che copre l’area principale, l’Untersee (“lago inferiore”) a sud-ovest e il Seerhein. A soli 6 km da Costanza si trova l’isola di Mainau, famosa per la sua riserva naturale ricca di biodiversità. Una sottile striscia di terra la collega alla parte settentrionale del lago. Per la restante parte è circondata dall’acqua. Dall’isola è possibile osservare le valli austriache del Voralberg e la Svizzera, dal San Gallo fino all’Appenzello attraverso la valle del Reno.

Carnevale svevo-alemanno sul lago di Costanza

Il carnevale svevo-alemanno è particolarmente sentito nella regione dei quattro Paesi sul Lago di Costanza. Dal 2014 si trova nella lista mondiale di beni culturali immateriali UNESCO. Una delle tradizioni carnevalesche più antiche della Germania meridionale si trova proprio a Costanza. Nella sfilata chiamata “Hemdglonker” i partecipanti urlano e cantano per le strade, indossando delle vestaglie bianche. “Ho Narro”, “Narri Narro”, “Juhu“, “Huhuhu” sono i tipici motti di queste giornate, caratterizzate da maschere, costumi, sfilate e cortei che si tengono il giovedì grasso nelle diverse città. In diverse località di tutta la regione i festeggiamenti ricordano vecchi riti volti a scacciare l’inverno.

Leggi anche: 5 motivi per visitare Costanza, splendida città tedesca sull’omonimo lago

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *