La guida completa per fare l’Anmeldung in Germania

Una lista approfondita di informazioni per capire come ci si registra in Germania (e cominciare la propria vita nel Paese)

Per iniziare una nuova vita in Germania, uno dei primi passi è certamente la registrazione del proprio indirizzo che in tedesco si chiama Anmeldung. Questo processo è fondamentale per una serie di operazioni fondamentali come aprire un conto bancario (con alcune eccezioni come N26) o installare una connessione internet a casa. Una volta registrato l’indirizzo, l’Anmeldung, si ottengono un certificato di registrazione (Anmeldebestätigung o Meldebescheinigung) e un ID per le tasse (Steueridentifikationsnummer). Il codice per le tasse è il numero usato dal Finanzamt, l’ufficio per le tasse, per identificare tutti i cittadini tedeschi.

1. Prendere un appuntamento al Bürgeramt

La prima cosa da fare è prendere un appuntamento per la Anmeldung einer Wohnung. Potete ottenere un appuntamento in qualsiasi Bürgeramt di Berlino, non solo in quello vicino a voi. Non andate al Bürgeramt senza un appuntamento. Ci sono 2 modi per ottenere un appuntamento al Bürgeramt:

  • Chiamare il 115 e chiedere un appuntamento
  • Prenota un appuntamento online. È il modo più semplice, soprattutto se non si parla tedesco.

Quando si prenota un appuntamento, si riceve un numero di appuntamento (Vorgangsnummer). Il numero non va perso o sarà necessario prenotare nuovamente.

2. I documenti necessari prima dell’appuntamento

Prima di visitare il Bürgeramt è necessario disporre dei seguenti documenti:

  • La Einzugsbestätigung des Wohnungsgebers (o Wohnungsgeberbestätigung o Vermieterbescheinigung). Non è possibile completare l’Anmeldung senza questo documento. Solo la persona che vi affitta l’appartamento (il Wohnungsgeber) può firmare questo documento. Il locatore può firmare questa lettera. Se affittate una stanza o un subaffitto, anche l’inquilino principale (Hauptmieter) può firmare la lettera, con il permesso del locatore, Un contratto d’affitto non è sufficiente, ma a volte viene accettato dal Bürgeramt.
  • Il modulo Anmeldung compilato. Qui trovate una traduzione in inglese. Questo sito web e questo sito web possono anche aiutarvi a compilare il modulo.
  • Un documento d’identità valido, come il passaporto o la carta d’identità.
  • I documenti di un eventuale veicolo. Se avete un veicolo registrato al vostro vecchio indirizzo, portate il vostro Zulassungsbescheinigung Teil 1. Metteranno un adesivo con il vostro nuovo indirizzo sui documenti del veicolo. La registrazione del vostro indirizzo è gratuita, ma l’aggiornamento dei documenti del veicolo costa 10,80 € per veicolo.

3. Vai all’appuntamento al Bürgeramt

Recarsi al Bürgeramt il giorno dell’appuntamento, portando i documenti sopra elencati. Se possibile, portate un amico in grado di parlare tedesco. Non tutti i dipendenti parlano inglese. Se non hai amici di lingua tedesca, puoi addirittura assumere un consulente per aiutarti. Quando andate al Bürgeramt, dovete sedervi nella sala d’attesa fino a quando non viene chiamato il vostro numero (quello che avete ricevuto al momento della prenotazione dell’appuntamento). Ti siederai alla scrivania di un impiegato, consegnerai i tuoi documenti e riceverai la tua Anmeldebestätigung. Riceverete anche un adesivo con il vostro nuovo indirizzo sulla vostra Zulassungsbescheinigung. L’Anmeldung dura circa 10 minuti. Il collaboratore vi darà l’Anmeldebestätigung sul posto. Qualche giorno dopo riceverete il vostro codice fiscale per posta. Potete ottenere il vostro codice fiscale più velocemente andando al Finanzamt.

4. Qualcuno può fare l’Anmeldung per me?

Sì, se non potete andare al Bürgeramt, qualcun’altro può andare per voi. Questa persona deve avere una lettera di procura con la firma del richiedente (Vollmacht). Notate bene: le firme sul passaporto, sul modulo Anmeldung e sulla Vollmacht devono essere uguali. Utilizzate questo modello di procura gratuito di UmzugBerlin. Tuttavia, se si tratta della prima richiesta di Anmeldung potreste aver bisogno di andare di persona. Esistono anche servizi che fanno l’Anmeldung per voi. Red Tape Translation e c/o Germania possono recarsi al Bürgeramt e registrare l’indirizzo per voi. Si tratta di una buona soluzione soprattutto per chi non parla tedesco.

5. Il padrone di casa può rifiutarsi di farmi registrare?

No il locatore non può rifiutarsi. La registrazione del tuo indirizzo è un diritto. I motivi che potrebbero giustificare un rifiuto sono i seguenti:

  • Il padrone di casa non sa che vivi lì
    Ciò può accadere se l’inquilino subaffitta l’appartamento senza il permesso del proprietario (è un atto illegale). Se il padrone di casa lo scopre, può cacciarti via. Avrete 3 mesi di tempo per trovare un altro posto dove vivere. Anche l’inquilino principale dovrà andarsene. Ci sono tuttavia alcune eccezioni: il proprietario non può rifiutare all’inquilino di subaffittare una stanza, a meno che l’appartamento non sia troppo piccolo oppure il locatore può far pagare una cifra maggiore in caso di subaffitto.
  • Il locatore non vuole che vi registriate lì
    Questo atto è semplicemente illegale. Il locatore deve permettervi di registrare il vostro indirizzo. Potete informare il Bürgeramt, che costringerà il locatore a farvi registrare.

6. Posso fare l’Anmeldung se il mio nome non è sulla cassetta delle lettere?

Sì, ma dovete aggiungere “c/o” al vostro indirizzo al momento della registrazione. Se non lo fai, non riceverai la tua posta dal governo e non riceverai il tuo codice fiscale. I proprietari a volte rifiutano di mettere il tuo nome sulla cassetta postale se il tuo nome non è presente nel contratto di locazione. Se il vostro nome non è sulla cassetta postale, dovete scrivere il vostro indirizzo in questo modo ovunque:

[nome della persona sulla cassetta postale]
c/o [il tuo nome].
Musterstraße 123
10115 Berlino

In alcuni casi l’Anmeldung è stato rifiutato se compilato in questo modo ma generalmente il metodo funziona.

7. Posso fare la mia Anmeldung più tardi?

Sì. Dovresti registrarti entro 14 giorni dal trasloco, ma molte persone ci mettono più tempo. Non riceverai una multa, anche se ci vorrà ancora qualche settimana per completare la procedura.

8. Posso trovare un lavoro senza la mia Anmeldung?

Sì. Quando fai la tua Anmeldung, ottieni un codice fiscale. Il datore di lavoro ha bisogno del tuo codice fiscale per calcolare l’imposta sul reddito. Se non hai un codice fiscale, il tuo datore di lavoro prenderà più imposte sul reddito dal tuo stipendio. I soldi in più saranno restituiti solo quando presenterai una dichiarazione dei redditi.

9. Devo pagare la Kirchensteuer?

In Germania si paga una “tassa sulla religione”. A seconda del proprio credo, potresti dover pagare questa imposta aggiunta che è pari all’8% o al 9% dell’imposta sul reddito e viene prelevata direttamente dal tuo assegno. Una persona che guadagna 50.000€ all’anno pagherebbe da 800 a 900€ all’anno di tasse per la chiesa. Se sei stato battezzato nel tuo paese d’origine, potrebbero riscuotere l’imposta sulla chiesa anche se ti sei registrato come ateo. Attenti ai vostri assegni per il pagamento inaspettato delle tasse ecclesiastiche, non si sa mai. Qui trovate una guida più approfondita sull’argomento.

10. L’Anmeldung coincide con l’Aire?

Questa domanda è spesso posta dai cittadini italiani in Germania. La risposta è no, fare l’Anmeldung non significa iscriversi anche all’Aire in automatico, che sono due processi separati e che, di fatto, per l’Italia si è residenti in Italia (finché non ci si registra all’Aire) e per la Germania in Germania. L‘AIRE è l‘Anagrafe Italiani Residenti all’Estero, il registro dove sono contenuti i dati degli italiani che vivono fuori dall’Italia. Se ti trasferisci all’estero per un periodo superiore a 12 mesi, devi cancellarti dall’anagrafe dell‘ultimo Comune italiano in cui hai vissuto e iscriverti, appunto, all’AIRE. Per farlo hai 90 giorni di tempo dal tuo trasferimento all’estero.

 

Leggi anche: In Germania è stata inaugurata una statua di Lenin

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

2 commenti
  1. Papich
    Papich dice:

    Saluti, con la legge nuova del 2018 per le targhe straniere, volevano colpire i furbi e hanno colpito migliaia onesti lavoratori italini. Vado in vacanzaa casa mia in Italia( di proprieta) e se mi fermano per i controlli mi sequestrano la machina. Quindi per andare 3 settimane stare com mia moglie e i mie figli devo prendere aereo. Nesha pensato di fare una eccezione per noi che lavoriamo 11 mesi in Germania e andiamo due volte al anno a casa nostra. Ci hanno creato cosi tanti problemi è da due anni nessuno si prende la briga di aggiustare sta legge. Per queste cose succede di aver una reputazione poco seria ( lItalia come il paese) Grazie ai legislatori se ci fermano sembriamo delinquenti. Solo in Italia può succedere .Saluti a tutti

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *