La Germania comincia a pianificare i mercatini natalizi

La Germania inizia ad organizzare i mercatini di Natale con largo anticipo

Nonostante le strette restrizioni dovute al Coronavirus, molti tedeschi sono determinati a non abbandonare la tradizione dei mercatini natalizi. E’ agosto ma in Germania i preparativi sono già cominciati, con l’obiettivo di adottare le giuste misure e allo stesso tempo preservare la tradizione. La soluzione potrebbe essere una strada a senso unico al posto di un via vai confusionario, Glühwein da bere altrove invece che sorseggiarlo romanticamente in una bancarella, e in aggiunta una mascherina da abbinare a cappello e sciarpa.

Perchè i mercatini sono tanto importanti per la Germania

I mercatini sono una fonte di grande guadagno per i cittadini tedeschi. Più di dieci mila posti di lavoro dipendono dal periodo di Natale. Infatti, molti ristoranti ed alberghi ottengono la maggior parte dei loro rientri in quel periodo dell’anno. Per questo motivo la pianificazione di questo evento è partita così in anticipo quest’anno. Il rischio che i mercatini natalizi saltino a causa di mancate accortezze è un’ipotesi che spaventa molti, quindi non possono esserci errori. Nelle bancarelle sarà obbligatorio prendere e portare via cibo e bevande, tra cui il tradizionale Drei im Weckla, le tre salsicce in un panino. Inoltre gli stand saranno largamente distribuiti per più posti possibili nel centro delle città, per evitare grandi folle.

Un Natale sicuramente differente dagli altri

“Tutto ciò rischia di rendere i mercatini meno accoglienti” afferma il sindaco di Mainz, ma ha anche aggiunto che è sicuramente meglio che annullare tutti i Weihnachtsmärkte, un simbolo culturale del conto alla rovescia al Natale in Germania. Ovviamente, i mercatini si svolgeranno con condizioni diverse rispetto all’anno scorso ma dovrebbero conservare la solita atmosfera natalizia e confortevole. Il 57% delle persone in Germania ha affermato che visiterà i mercatini. Circa una persona su tre preferirà saltare l’evento per quest’anno. In conclusione, tutto dipende dalla curva degli infetti e dallo sviluppo della situazione attuale. Nulla si può prevedere con certezza, si sa solo che la stagione natalizia arriverà e sarà sicuramente diversa dalle altre.

Leggi anche: Città in cui si vive meglio al mondo: 3 tedesche nella top ten

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *