Kö-Bogen, il palazzo tedesco coperto da 30mila piante. È il più verde d’Europa

Il palazzo più verde e sostenibile d’Europa, il Kö-Bogen, si erge nell’area che un tempo apparteneva alle industrie

Situato a Düsseldorf, il Kö-Bogen II è il palazzo più verde d’Europa. L’edificio è ricoperto da ben 30 mila piante di carpino bianco. Il Carpino betulus, comunemente chiamato carpino bianco, è un’essenza forestale autoctona che viene utilizzata anche in ambito ornamentale per le sue caratteristiche estetiche. La particolarità del carpino bianco sta nel mantenimento delle sue foglie secche anche durante il periodo autunnale.  Nel 2014 è stato indetto un concorso per la riqualificazione dell’area. Dopo aver vinto l’appalto, la Ingenhoven Architects – leader nell’ambito dell’architettura sostenibile – ha dato il via libera ai lavori. Le gigantesche dimensioni dell’edificio hanno portato tempistiche molto lunghe e i lavori sono stati rallentati dalla pandemia. Ciononostante l’edificio è quasi ultimato.

La progettazione

L’edificio Kö-Bogen II è composto da due palazzi; il primo è costituito dall’ingresso principale e presenta delle facciate in vetro, mentre il secondo, più grande, presenta una struttura più inclinata. I materiali utilizzati nella costruzione del palazzo sono stati l’acciaio, il vetro…e le siepi di carpino bianco. Ciò che infatti rende unico il Kö-Bogen II è la presenza di 8 chilometri di siepe di carpino. Nella siepe viene incarnata la volontà della città di Düsseldorf al cambiamento climatico. La società di architetti infatti, si rifà al Land Art, tecnica architettonica caratterizzata dall’unione fra le costruzioni e gli elementi naturali. Il Kö-Bogen II si estende per 25.000 metri quadrati e quando sarà completato diventerà la sede di molti negozi.

L’edificio sostenibile

Il complesso che costituisce il Kö-Bogen II ha il compito di restituire alla città una finestra verde lì dove un tempo c’erano solo industrie. La Ingenhoven Architects è una delle aziende leader nel settore dell’architettura sostenibile. Fondata nel 1985, la I.A. si pone come obiettivo quello di restituire alle città il paesaggio verdeggiante. Il fenomeno del Green Building, ossia del ”costruire verde”, coinvolge da anni l’impiego di materiali sostenibili per far fronte alle problematiche ambientali quali: inquinamento, scarse risorse idriche e cambiamenti climatici. La progettazione  e la successiva costruzione di edifici ”green” determinano conseguenze positive non solo sull’impatto ambientale, ma anche sul benessere della persona, garantendo uno spazio abitativo più salubre e sicuro.

Leggi anche: Università tedesca offrirà borse di studio a chi ”non farà niente”

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Screenshot da YouTube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *