Impianto Tesla fuori Berlino: “Il salario minimo per lavoratori non qualificati sarà di 2700 € al mese”

Il salario minimo di Tesla sarà più alto del solito: 2700 euro al mese, anche per lavoratori non qualificati.

Tesla pagherà i suoi dipendenti di Berlino con una base tariffaria. L’azienda di Elon Musk sta costruendo la sua nuova Gigafactory a Grünheide, Brandeburgo, in una velocità che si potrebbe definire record. Se tutto va secondo i piani, almeno 7.000 persone dovrebbero essere impiegate lì entro la metà del prossimo anno. Jochem Freyer, capo dell’agenzia di collocamento di Francoforte (Oder), ha ora commentato gli stipendi dei dipendenti.

Un ottimo salario anche per i dipendenti non qualificati

Brandeburgo non è in grado di soddisfare la domanda di forza lavoro di Tesla. Di conseguenza, cercherà personale da assumere per la Gigafactory anche in tutta la Germania, sconfinando anche in Polonia. In un’intervista rilasciata alla rivista economica Handelsblatt, il responsabile dell’agenzia di collocamento ha già fornito le prime informazioni sui salari previsti. Si parte dal presupposto che Tesla pagherà i suoi dipendenti su base tariffaria. “Da noi il salario è molto più alto rispetto alle altre aziende che operano in zona e si baserà sul contratto collettivo di lavoro dell’industria metallurgica ed elettrica» ha dichiarato Freyer. Il tecnico ha fornito cifre concrete, sebbene ancora parecchio sia da valutare. Chi avrà la fortuna di firmare un contratto con Tesla, potrà aspettarsi uno stipendio iniziale di 2.700 euro lordi. Per i dipendenti con una formazione professionale specifica lo stipendio lordo partirà, invece, dai 3.500 euro. E Tesla non perde tempo a cercare candidati idonei: in questi giorni spunteranno i link per candidarsi. «La decisione verrà presa la sera stessa», spiega Freyer, riferendosi a quanto velocemente le persone potranno sapere se sono state assunte per lavorare alla Gigafactory.

Gli ambiziosi piani di Tesla

Tesla ha piani ambiziosi per la Gigafactory berlinese. Il pioniere dell’auto elettrica ha infatti in programma di assumere tra i 7.000 e gli 8.000 dipendenti nel prossimo anno. Un numero che, nel 2022, potrebbe arrivare a 12.000. A lungo termine, Tesla punta addirittura a creare 40.000 posti di lavoro.

A metà novembre, Jochem Freyer ha detto al Berliner Kurier che l’agenzia di collocamento stava lavorando già a stretto contatto con la casa automobilistica per l’assunzione di dipendenti per la Tesla. «I nostri lavorano praticamente nel reparto Risorse Umane dell’azienda. Le agenzie e i centri per l’impiego di Berlino e del Brandeburgo sono alla ricerca di personale qualificato e adeguato. Tesla non si concentra sulle qualifiche normali, ma sulla giusta mentalità. In questo modo anche le persone senza un background di studi specifici e i disoccupati di lungo periodo, hanno una possibilità» ha dichiarato Freyer.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Tesla da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *