Germania: hotel e tutti gli spazi di grandi dimensioni dovranno trasformarsi in ospedali

Il piano di emergenza tedesco verte sulla conversione di palestre e hotel in reparti ospedalieri

La Germania si sta preparando per il culmine della crisi con un piano di emergenza ospedaliera: secondo le informazioni raccolte dallo SPIEGEL, le sale e gli hotel dovranno essere convertiti in reparti provvisori. In considerazione del numero sempre crescente di persone colpite dal Covid-19, i governi federali e quello statale hanno deciso ieri, martedì 17 marzo, un piano di emergenza per gli ospedali. L’intenzione è quella di raddoppiare le capacità intensive e convertire le hall degli hotel e stazioni di riabilitazione in centri di trattamento per i casi che non hanno bisogno della terapia intensiva, considerati meno “pericolosi”. Si vogliono costruire strutture pronte ad accogliere quante più casi infetti possibili. Attualmente ci sono circa 28.000 letti di terapia intensiva in Germania. Secondo il piano di emergenza redatto ieri, la ricerca di luoghi alternativi dovrebbe essere intensificata immediatamente in tutta la Germania. Al fine di alleviare l’onere per le cliniche, che si concentrano sulla costruzione di capacità di terapia intensiva, dovrebbero essere costruite ulteriori capacità di letto e di trattamento in altre cliniche, se ancora disponibili, e sedi provvisorie.

L’inventario delle cliniche deve essere subito controllato. Tutto può essere utile durante il Covid-19

Tutte le cliniche e le altre strutture sanitarie devono cercare nei loro stock, anche più vecchi, e nei loro seminterrati dispositivi come: letti, divani, ECG, ventilazione, ecc. Il tutto potrebbe essere utilizzato in caso di emergenza. Le cliniche sono inoltre incoraggiate a svolgere una pianificazione del personale lungimirante. E’ necessario formare il personale esistente in aggiunta al possibile uso nell’area di terapia intensiva. Inoltre è bene che anche gli studenti di medicina dei semestri superiori possano scendere in campo ad aiutare. Facendo un paragone con l’Italia, è vero che la Germania ha più posti letto in terapia intensiva ma ciò che preoccupa di più è la carenza di personale, soprattutto in alcune zone.

Oltre 7000 casi in tutta la Germania, 345 a Berlino nella giornata di ieri

In Germania secondi i dati forniti dal Robert Koch Institut, ieri sono stati registrati 7.156 casi, compresi i decessi. Rispetto al bollettino di ieri, a Berlino si registrano fino a 345 casi di persone affette da Coronavirus. Le zone più colpite sono secondo la Berliner Zeitung sono Wilmersdorf-Charlottenburg, Pankow, e Mitte, con oltre 40 casi. Anche Amburgo è una delle città più colpite (310). Nel resto della Germania i Länder più colpiti sono la Bassa Sassonia (325), l’Assia (373) e la Renania-Palatinato (442). Gli altri stati registrano tutti meno di 200 casi. Negli ultimi giorni sono state prese drastiche misure di cautela per arginare il contagio. Di recente abbiamo indicato tutte le strutture e i numeri a cui rivolgersi in casi di un sospetto contagio a Berlino.

Leggi anche: Ogni notte la polizia di Berlino va in giro a chiudere locali

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche suFacebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *