Germania, finalmente si potrà fare l’Ummeldung online

Il governo tedesco ha emesso una proposta di legge che prevede finalmente la possibilità di effettuare l’Ummeldung, il cambio di residenza, online

Chiunque si sia trasferito in Germania, vuoi per lavoro o per studio, sa che dopo aver firmato un contratto di affitto è necessario effettuare al municipio la prima registrazione, l’Anmeldung. Stesso procedimento nel caso si cambi residenza: la procedura in questo caso si chiama Ummeldung. Il processo non è sempre facile. Alla possibilità di incorrere in una multa nel caso non ci si registri entro un certo periodo di tempo, si aggiungono le liste d’attesa tipiche delle città più popolose. La crisi del Covid-19 sembra aver dato uno stimolo verso la facilitazione delle pratiche amministrative. Mercoledì il governo tedesco ha annunciato di voler rendere il procedimento di cambio residenza eseguibile online. La proposta dovrà passare prima per il parlamento e in caso di approvazione essere eseguito un periodo di prova nella città di Amburgo. Chi sperava quindi in una velocizzazione delle pratiche amministrative dovrà aspettare. Il nuovo procedimento, in assenza di intoppi, entrerà in vigore a novembre del 2021.
Sebbene l’Ummeldung potrà essere eseguito online, rimarrà per l’Anmeldung l’obbligo di recarsi presso il municipio.

Verso una burocrazia più digitale

Una maggiore digitalizzazione della burocrazia è stato uno degli obbiettivi spesso dichiarati dal governo Merkel. La digitalizzazione non riguarderebbe solo le pratiche burocratiche, ma anche le scuole e le infrastrutture. Il processo ha subito un’accelerazione negli ultimi anni, ma recenti studi hanno dimostrato che la Germania è comunque indietro rispetto ad alcuni partner europei in fatto di infrastrutture digitali e di e-governance. Il ministro dell’interno Horst Seehofer, che ha presentato la proposta di legge, ha dichiarato che la digitalizzazione dei processi amministrativi procede a pieno ritmo e spera che i progressi fatti siano presto visibili. Tuttavia affinché la proposta di legge entri in vigore bisognerà aspettare più di un anno. All’approvazione del parlamento infatti seguirà un periodo di prova per valutare l’effettiva efficacia del nuovo processo.

L’Anmeldung è obbligatorio e deve essere fatto entro due settimane dell’inizio del contratto di affitto

Chiunque voglia svolgere attività lavorativa o di studio in Germania è obbligato a registrarsi presso il municipio. Tale procedura deve essere svolta anche nel caso si cambi abitazione. Ma cos’è di preciso l’Anmeldung? Esso corrisponde al domicilio, ovvero il luogo dove si svolge l’attività lavorativa. Effettuare la registrazione in Germania quindi non modifica la nostra residenza italiana, la quale può essere cambiata solo se ci si iscrive all’AIRE. Per effettuare la registrazione è necessario munirsi di carta di identità o passaporto e di Vermieterbescheinigung, ovvero un modulo firmato dal proprietario dell’immobile dove si abita. Di regola la registrazione deve essere effettuata entro 2 settimane dall’inizio del contratto di locazione, ma alcune città prevedono un tempo minore o anche maggiore nel caso delle città più popolose.

Leggi ancheLa guida completa per fare l’Anmeldung in Germania

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *