Coronavirus. Perché in Germania arrivano sempre più voli dalla Cina

Il governo tedesco adotta un atteggiamento di moderazione nonostante i primi casi di contagio

Nonostante il blocco dei voli introdotto da varie compagnie aeree europee, proseguono i voli verso la Germania dalla Cina. Il governo tedesco finora si è mostrato moderato nell’applicare le restrizioni. Il Welt ha riportato alcune dichiarazioni del Ministero Federale della Sanità a riguardo. In una dichiarazione rilasciata per il Welt, il Ministero Federale della Sanità ha annunciato «L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha finora raccomandato di non applicare restrizioni per i viaggi o per i voli commerciali. Secondo il gruppo Lufthansa, la decisione di sospendere temporaneamente i voli passeggeri verso la Cina si è basata su considerazioni di natura commerciale. Tuttavia saranno mantenuti i voli del Lufthansa Group per la Regione amministrativa speciale di Hong Kong».

Blocco dei voli in tutto il mondo ma alcune compagnie cinesi continuano ad atterrare negli aeroporti tedeschi

Per bloccare l’epidemia del Coronavirus molti paesi hanno aumentato i controlli negli aeroporti e in molti casi hanno bloccato i voli da e per la Cina. Gli Stati Uniti, l’Australia, Singapore e la Nuova Zelanda hanno imposto un divieto di ingresso. Altri paesi hanno introdotto il controllo della febbre nei loro aeroporti. All’aeroporto di Vienna, dove atterrano anche i voli diretti da Pechino, dall’inizio di febbraio si misura la temperatura dei viaggiatori provenienti dalla Cina. Anche la Lufthansa ha recentemente dichiarato il blocco dei voli fino alla fine di febbraio. Nonostante le misure di sicurezza adottate, alcune compagnie cinesi come la Hainan Airlines dalla Cina atterra tre volte a settimana a Berlino Tegel. Altre compagnie aeree cinesi come Air China o China Southern atterrano negli aeroporti tedeschi o europei.

Le istruzioni del governo

Finora il governo tedesco si è mostrato moderato sereno nell’applicare le restrizioni. Le autorità tedesche, fanno affidamento sull’informazione. Ad esempio, i pannelli informativi in tedesco, inglese e mandarino che devono fornire informazioni sui sintomi del Coronavirus. All’aeroporto di Monaco di Baviera, una task force di medici decide se il paziente deve essere mandato da un medico di famiglia o in ospedale. Inoltre, ogni passeggero in arrivo dalla Cina deve compilare un questionario con informazioni su come rendersi reperibile nell’arco di 30 giorni. Tuttavia, questo vale solo per i voli diretti. I passeggeri che arrivano dalla Cina attraverso un altro aeroporto europeo non sono registrati nel sistema di segnalazione. Resta aperta la questione se questo cambierà nel prossimo futuro e se le misure saranno rese più severe.

Leggi anche: “Coronavirus in Germania, padre infetta i suoi due figli

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Picture: screenshot from Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *