Come Maria Montessori divenne una star internazionale all’International Congress of Women di Berlino nel 1896

Le parole rivoluzionarie di Maria Montessori che stupirono tutti i presenti all’ International Congress of Women di Berlino nel 1896

La Montessori fece la sua prima apparizione in pubblico proprio al Congresso Internazionale delle Donne del 1896 tenutosi a Berlino. Nello stesso anno aveva ottenuto la laurea in medicina – fu una delle prime donne a conseguirla! – e la sua formazione intellettuale fu molto evidente nelle parole pronunciate. La sua profonda visione della scienza come strumento di democratizzazione ed emancipazione la portarono a sostenere a gran voce il diritto femminile all’educazione e a battersi contro la disparità salariale tra uomini e donne. Con la sua grande capacità oratoria toccò i pensieri dei delegati del Congresso, i quali adottarono all’unanimità la sua risoluzione per la parità di retribuzione per il lavoro femminile, che ora andava ad essere pari a quello maschile. In successive conferenze affermò inoltre che «la nuova donna si sposerà e avrà figli per scelta, non perché il matrimonio e la maternità le saranno imposte». Le sue idee risultavano estranee al comune pensiero della società di fine ‘800, ancora fortemente maschilista.

Maria Montessori e la sua “Casa dei Bambini”

Maria Tecla Artemisia Montessori – questo il suo nome completo – nacque nel 1870 a Chiaravalle, piccola cittadina marchigiana nei pressi di Ancona. Dopo aver conseguito a Roma studi scientifico-matematici venne ammessa al corso di Medicina nel 1892, seppur con ingenti difficoltà. All’epoca, quella era considerata una facoltà prettamente maschile ma, contro ogni aspettativa, la Montessori fu una delle prime donne a laurearsi in Medicina in Italia. L’acme della sua carriera fu nel 1907, quando fondò la prima Casa dei Bambini nel quartiere San Lorenzo di Roma, uno dei luoghi più difficili della Capitale, con un alto tasso di povertà, mortalità infantile e pessime condizioni igienico-sanitarie. In questa occasione la Montessori si distaccò dalla medicina e dal femminismo per approdare allo studio intensivo per una nuova pedagogia. A quella romana susseguì la nascita di molte altre Case dei Bambini ed i risultati di quell’esperienza vennero riassunti ed illustrati nel 1909 ne Il metodo della pedagogia scientifica applicato all’educazione infantile nelle case dei bambini.

La diffusione del metodo Montessori.

Svariati personaggi famosi si sono formati con esso: Bill Gates, Gabriel Garcia Marquez, George Clooney, William ed Harry d’Inghilterra e moltissimi altri. Da oltre 100 anni il metodo montessori è valorizzato e diffuso a livello internazionale. Tuttavia questo “Made in Italy” ha una percentuale maggiore di diffusione all’estero. Contro le 1100 scuole in Germania e le 800 in Inghilterra che hanno adottato il metodo, l’Italia ne conta non più di 200. I motivi di ciò sono per lo più storici: in epoca fascista Mussolini chiuse nel 1934 tutte le scuole montessoriane a causa della contraddizione tra la sua pedagogia ed i paradigmi dell’educazione fascista e anche per la forte presenza cattolica nella scuola privata.

Immagine di copertina da Unsplashautore 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Maria Montessori ad Amsterdam nel 1950 Jack de Nijs /Anefo, CC0 1.0, via Wikimedia Commons

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *