Il gabinetto del dr.Caligari,© https://www.youtube.com/watch?v=HoLdwyQUbVg

100° anniversario di Il gabinetto del dottor Caligari, a Berlino proiezione con orchestra dal vivo

Il gabinetto del Dr. Caligari compie cento anni: al Babylon di Berlino tre proiezioni speciali con colonna sonora dal vivo.

Il gabinetto del dottor Caligari è uno dei capolavori non solo dell’espressionismo tedesco, ma del cinema in generale. Diretto da Robert Wiene poco dopo la fine della prima guerra mondiale, segnò in qualche modo la fine di un’epoca e l’inizio di una nuova creando mondi irreali e folli, affrontando argomenti misteriosi e soprannaturali sullo sfondo di una città irriconoscibile frutto delle splendide scenografie costruite da Hermann Warm e ispirata ai quadri di Kirchner. Il tutto fu girato nel 1919 nel Lixie-Atelier del quartiere di Weißensee, zona nord di Berlino, non lontanissimo dal Babylon, ovvero dove questo gennaio, il 4, l’11 e il 24, verrà organizzata una proiezione speciale del film accompagnata dal vivo dall’omonima Orchestra Babylon di Berlino. Verrà eseguita la colonna sonora firmata all’epoca da Giuseppe Becce per l’occasione riarrangiata dal  direttore d’orchestra Marcelo Falcao assieme al pianista, collega ed amico Hans Brandner integrando le musiche originali con melodie di Schumann e Johann Strauss.

Il gabinetto del Dr. Caligari, il commento

I temi dell’opera sono la doppia personalità e la difficile distinzione tra realtà e allucinazione, razionalità e follia, supportate da una scenografia bizzarra. Il film è dunque oggi considerato come un’opera maestra del cinema espressionista tedesco, in cui scenografie oniriche rispecchiano architetture impossibili dagli angoli innaturali, creando così una sensazione di inquietudine e trasformando la storia in una fiaba oscura. Indipendentemente dalle letture che se ne possono fare a posteriori, Il gabinetto del dottor Caligari è un’esperienza cinematografica indimenticabile. L’attento restauro consente di godere pienamente il lavoro scenografico condotto da Hermann Warm, Walter Reimann e Walter Röhrig così come di gustarsi il lavoro di Becce alla colonna sonora che nel 1970 svelò ad un giornale italiano di essere «grato di aver contribuito a rendere questo film un completo successo. Un tipico esempio dell’influenza positiva (o negativa) della musica sul destino di un’opera cinematografica.»

La versione restaurata del Dr.Caligari

Il gabinetto del dr. Caligari è considerato una pietra miliare dell’arte cinematografica, tanto controverso quanto glorioso. La versione cinematografica del 2014 rinnovata digitalmente corrisponde in gran parte alle immagini originali del 1920. La sua ricostruzione non è stato un compito facile. La ricerca di indizi sulla creazione del film è simile al puzzle che la restauratrice Anke Wilkening ha dovuto eseguire per distillare la versione il più vicino possibile all’originale. A differenza dei suoi predecessori, è stata in grado di ripiegare sul negativo della fotocamera, un modello abbastanza completo. Il prezioso rullino cinematografico era stato trasferito da Decla a Ufa nel 1922 e da lì al Reichsfilmarchiv nel 1935. Nel 1945 fu portato a Mosca, consegnato al GDR State Film Archive nei primi anni ’70 e incluso nel Federal Film Archive nel 1990. Nonostante l’odissea e tutte le peripezie, la copia rimane sorprendentemente ben conservata. Ci sono comunque salti di immagine più brevi a causa di sequenze mancanti in 67 scatti. Esiste anche una versione colorata del film (che non è quella che vedremo al Babylon). È quella restaurata dal laboratorio italiano della Cineteca di Bologna, che ha lavorato fianco a fianco con la Murau Stiftung per recuperare i materiali migliori da tutto il mondo per l’anteprima mondiale alla Philarmonie della Berlinale del 2014. Caligari è il frutto di una grande combinazione e produzione del cinema d’avanguardia. Durante la colorazione le copie positive subirono bagni colorati affinché per ogni inquadratura si potessero avere una o due colorazioni diverse, con effetti estremamente sorprendenti sul profilo pittorico. Nessuno aveva mai visto tali colorazioni fino a che a Montevideo venne ritrovata una copia salvata da un poeta uruguaiano negli anni ’20 insieme a molti altri film che sarebbero in seguito divenuti classici preziosi.

Il gabinetto del dottor Caligari con orchestra dal vivo

sabato 4, sabato 11 e venerdì 24 gennaio 2020 alle ore 19:30

al Babylon, Rosa Luxemburg Str. 30, 10178 Berlin-Mitte

Versione originale con sottotitoli in inglese.

Musiche originali di Giuseppe Becce con arrangiamento di Hans Brandner e Marcelo Falcão, direttore dell’orchestra.

Biglietti 25 € acquistabili qui

Evento Facebook

Leggi anche: Marcelo Falcão, il direttore d’orchestra che crea le colonne sonore per i film muti a Berlino

Immagine di copertina: Il gabinetto del dr.Caligari,© screenshot da youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *