MartinStr,https://pixabay.com/it/users/martinstr-108372/

Svezia, un hotel galleggiante in legno per vedere l’aurora boreale

L’arctic Bath è una struttura alberghiera nella Lapponia svedese, ideata come un’isola galleggiante

L’Arctic Bath è un albergo svedese che ha aperto al pubblico nel 2019. Una struttura innovativa ed ecosostenibile che ricorda un’isola galleggiante. Si trova sospeso sul fiume Lule, nella Lapponia Svedese, davvero vicinissimo al Circolo Polare Artico. Nei periodi caldi ci si arriva solo tramite un piccolo ponte di legno, mentre in inverno l’edificio è ancorato alla terra ferma da consistenti lastre di ghiaccio. La nuova struttura alberghiera è l’ideale per immergersi nella natura e per spiare dalle vetrate della propria camera il sole di mezzanotte, l’aurora boreale o guardare le stelle. Una struttura eco-compatibile molto intima e raccolta che ospita non più di 12 visitatori.

[adrotate banner=”34″]

Un ritorno alle origini e il rispetto per l’ambiente

L’albergo galleggiante ha una struttura circolare e protetta. È contornato da tronchi così da rievocare i tempi passati in cui si trasportava il legno lungo le sponde, ancora nel XIX secolo, e ricordare l’importanza delle foreste per l’economia locale. All’interno, le stanze sono disposte in una struttura anch’essa circolare con al centro una piscina a cielo aperto, divisa tra acqua fredda e calda (raggiunge temperature fino a 39 gradi), così da permettere il bagno anche nei periodi più freddi. L’Arctic Bath ospita anche un’eccellente ristorante, un lounge bar, un centro benessere e una sauna. Un luogo perfetto per isolarsi dalla realtà cittadina e concedersi un’immersione nella natura. Infatti l’obiettivo della struttura è rispettare il verde e l’ambiente, quindi inquinare il meno possibile. Per questo motivo, le camere sono tutte in legno.

Una struttura dal carattere minimal e studiata da designer d’eccezione

Il design di Arctic Bath è appositamente pensato minimal, secondo i classici criteri svedese, ed è stato pensato dagli ideatori e designer Bertold Harström, Johann Kauppi e Annkathrin Lundqvist, gli stessi creativi che realizzarono il Tree Hotel ad Harads, struttura alberghiera composta da piccole case sugli alberi, con il medesimo obbiettivo di rispettare l’ambiente e ridurre le emissioni.

Leggi anche: Berlino, avvio ai lavori per il monumento che celebra la riunificazione tedesca 

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: Northern lights, © MartinStrCC0 on Pixabay

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *