Germania, vandalizzato caffè “che non vuole bambini”

Il Moki’s goodies è stato vandalizzato a causa della sua politica “anti-bambino”, che ha scatenato una protesta da parte dei genitori

Un bar per colazioni e brunch di Amburgo, situato nel quartiere di lusso di Eimsbütteler, è stato deturpato da alcuni graffiti come forma di protesta contro la politica del locale. Il Moki’s goodies aveva recentemente fatto notizia per aver adottato una nuova politica “anti-bambino”: aveva, cioè, deciso di non ammettere al suo interno bambini di età inferiore ai sei anni. La notizia si è diffusa velocemente e ha fatto esplodere una serie di reazioni sui social, tra cui una campagna per boicottare il provvedimento del locale. Come forma di protesta contro la nuova politica del locale, alcuni vandali hanno agito deturpando il locale con la scritta “Kevin 6 anni”.

[adrotate banner=”34″]

Il locale ha deciso di non accettare al suo interno bambini di età inferiore ai 6 anni e questo ha scatenato diverse polemiche

Il bar-ristorante di Amburgo Moki’s goodies ha scelto di vietare l’ingresso ai bambini di età inferiore ai sei anni e contro questa politica di “non ammissione” sono insorte diverse polemiche. Sui social è partita una vera e propria campagna contro il ristorante e la sua proprietaria. Oltre a critiche e insulti, il locale ha persino subito un danneggiamento da parte di alcuni vandali, che lo hanno rovinato con dei graffiti.

https://www.instagram.com/p/Bu5mW4MH5WK/?utm_source=ig_share_sheet&igshid=1u5y41i42omkx

La proprietaria del locale ha lamentato sui social l’eccessiva reazione dei clienti

Con un post Instagram, la proprietaria del Moki’s goodies ha risposto alle critiche lamentando l’eccessiva presa di posizione dei clienti. Secondo quanto ha scritto, la politica del locale, che non ammette al suo interno i bambini, ha un preciso scopo: creare il ristorante ideale. La proprietaria, anche lei madre, afferma di non aver adottato questa politica come presa di posizione “contro i bambini”, ma solo per realizzare la sua personale visione dell’attività.

Leggi anche: Berlino, sempre più vandali danneggiano le auto di notte

[adrotate banner=”39″]

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

 

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: © Free-Photos, CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *