Berghain C Michael Mayer on Flickr https://www.flickr.com/photos/michael_mayer/40544843182/

Berghain, 5 euro in più se si vuole uscire e rientrare. E sul web si minaccia il boicottaggio

Il Berghain ha adottato una nuova politica per entrare nel club e la cosa non è piaciuta a molti

Nell’ultimo mese il club più famoso di Berlino ha cambiato alcune delle sue politiche d’ingresso. Il classico timbro è stato sostituito da un braccialetto, ma non è solo questa la nuova policy che ha fatto infuriare molti frequentatori abituali del club. Infatti, ciò che ha indignato i clubbers che (quasi) quotidianamente riempiono in club, è un sovraprezzo di 5 euro per uscire e rientrare nel club. A seguito di questa novità, è nata un’insurrezione che ha addirittura portato alla creazione di una pagina Facebook per boicottare il locale.

[adrotate banner=”34″]

Niente più timbro e possibilità di rientrare gratis: ecco le novità del Berghain

La selezione del Berghain ha la fama di essere la più rigida della città. A meno che tu non sia un berlinese doc – o un individuo talmente stravagante da poterti spacciare per tale – entrare al Berghain durante un venerdì o un sabato sera è praticamente impossibile. In molti cercano di raggirare questa selezione rigidissima e la coda chilometrica, tentando l’entrata sabato o domenica mattina. Il sistema è semplice: ottieni il timbro, torni fuori dal locale, vivi la giornata normalmente e la sera rientri nel club. Questa opzione è anche sfruttata dai frequentatori abituali, che magari entrano nel club senza problemi il venerdì sera ma vogliono qualche ora di pausa. Oggi, chiunque voglia uscire e poi rientrare nel club, dovrà tenere conto di un piccolo cambiamento: per rientrare, infatti, si dovranno pagare 5 euro. La nuova politica introdotta dal club è dovuta probabilmente a questioni che riguardano la capienza del locale. Quando un visitatore esce dal club, rimane “virtualmente” nella struttura, in quanto i gestori tengono conto degli ingressi per evitare il sovraffollamento del locale. Nonostante in molti poi effettivamente rientrino nel club qualche ora dopo o il giorno seguente, non è detto che tutti lo facciano. Di conseguenza, il locale perde la possibilità di far entrare altre persone. L’altra novità è la sostituzione del timbro con un braccialetto.

Il boicottaggio contro il Berghain

Molti clubbers che frequentano abitualmente il locale non hanno preso bene queste novità. Nel tentativo di far fare retromarcia al club sulle nuove politiche adottate, è nata una pagina di protesta su Facebook. «È una delusione! Un sacco di habitué che rendono il Berghain quello che è […] non hanno questi soldi da spendere. Oppure rimarranno [gli habitué] senza uscire per una pausa, incrementando il problema dell’abuso di droghe nel club. Nessuna delle due cose è carina!» è ciò che si può leggere sulla pagina del boicottaggio. L’azione di protesta prevede di boicottare il club per 1 mese e mezzo, fino al 31 ottobre. In questo modo i partecipanti all’azione sperano che il club cambi idea sulle modifiche attuate.

Leggi anche: Berlino, Myss Keta farà un concerto al Berghain

[adrotate banner=”39″]

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Immagine in copertina: Berghain, © Michael Mayer, CC2.0 on Flickr

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Leggi anche: Berghain, 5 euro in più se si vuole uscire e rientrare. E sul web si minaccia il boicottaggio […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *