Una delle foto esposte alla mostra - Per gentile concessione del museo Gropius Bau

A Berlino una bellissima mostra di foto dimenticate sulla cultura Afro-Americana

I lavori esposti sono dei fotografi Moneta Sleet Jr. e Isaac Sutton

Fondazione Prada presenta «The Black Image Corporation», un’esposizione che durerà dal 25 aprile al 28 luglio presso il Gropius Bau. «Con le foto esposte voglio mostrare al pubblico la bellezza e la forza delle donne di colore. Le immagini che ho scelto spiegano l’estetica e la cultura dell’identità Afro-americana», racconta Theaster Gates, curatore della mostra, artista performativo e docente di Arti Visive all’Università di Chicago. Le 112 fotografie sono state selezionate dagli archivi dell’editore Johnson Publishing Company.

[adrotate banner=”34″]

Una delle foto esposte

L’archivio Johnson Publishing Company per «The Black Image Corporation»

Nata nel 1942 da John H. Johnson, l’editoria fonda due testate che diventano punto di riferimento per il pubblico di colore americano. Il primo è il mensile Ebony, nato nel 1945, seguito sei anni dopo dal settimanale Jet. Entrambi i giornali avevano l’intento di spiegare la complessa realtà del popolo nero nella società del dopoguerra. In poco tempo divennero piattaforme per sponsorizzare eventi importanti, come l’intervista al primo astronauta, o per condividere immagini di persone influenti del mondo dello spettacolo, tutti Afro-Americani. «L’intera collezione di immagini (ben 4 milioni), poster e magazine è in vendita da anni ormai, ma per ora nessun museo ha voluto comprarla, a esclusione di Fondazione Prada, che ha acquistato i pezzi presenti a questa mostra. Molte compagnie pensano che non valga la pena acquistale poichè hanno paura che un’esposizione con soggetti di colore non riesca a richiamare abbastanza pubblico». Parole del coreografo Mac Folkes, che ha partecipato alla promozione della mostra, meglio conosciuto per il suo lavoro nel programma «Germany Next Topmodel». Il materiale esposto vuole mettere in risalto la femminilità delle donne nere, offrendo delle immagini d’alta moda mai mostrate prima. 

Il curatore della mostra Theaster Gates

Nato e cresciuto nel sud di Chicago, Theaster Gates è esperto di svariate discipline artistiche, come scultura, pittura e performance musicali. Utilizza i suoi lavori per divulgare messaggi sociali. L’artista è riconosciuto internazionalmente per la sua capacità di rinnovare tradizioni e mettere in contatto comunità culturalmente molto diverse. Le sue istallazioni hanno riscosso particolare successo a Parigi, Kassel, Istanbul e Bristol, fino ad arrivare a Berlino.

La mostra

Dal 25 aprile al 28 luglio.

Gropius Bau, Niederkirchnerstraße 7, 10963 Berlin

Biglietto: intero 15€, ridotto 10€. Fino ai 16 anni l’entrata è libera. Per i gruppi di 5 o più persone, 12€ a persona. È possibile comprarli in loco o qui.

Leggi anche: Fluentum, la nuova galleria d’arte di Berlino in un celebre ex palazzo nazista

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: © Johnson publishing company

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *