Braccio di ferro,Alberto Gallo,CC 0 https://www.flickr.com/photos/albertlondon/8600842197/in/photolist-e72yJH-9Yu45k-bQbZJz-qzghvd-8DfJam-4gUeJJ-6S7ZwA-bb5tDB-bV1wju-azJRas-V5rApB-78GFV2-2djF4uJ-bSXTU8-3VBxMK-ec7doz-35AdKi-XEU7G8-4gQ9iP-aiqAnw-4gUfg7-7a7mij-7jQQZ7-oNDALY-4gQ9Sa-Zu7MxS-S55pUr-3Dp65A-fnb5hq-cr2YDU-3JACCo-8d5jEs-6M6SWd-2cM6kMt-G1iLA7-5zv6yF-NsNREZ-nykwit-4cEVs1-e1LSq6-8KmBSd-2u7SaS-2csa7ka-2c16sQ5-e5FKoH-9m8Uau-hvNcWX-9jcU68-gmW3KB-oq4QK7,

A Berlino hanno provato che gli spinaci aumentano i muscoli come le sostanze dopanti

L’effetto Braccio di Ferro esiste: uno studio condotto a Berlino conferma le straordinarie proprietà degli spinaci

Una ricerca dell’Istituto di Farmacia della Libera Università di Berlino ha rivelato gli effetti dopanti degli spinaci. È infatti stato dimostrato che una particolare sostanza contenuta in essi, l’ecdysterone, è in grado di provocare un aumento della potenza e un miglioramento delle prestazioni. La sostanza era già ben nota alle aziende che la commercializzano negli integratori per sportivi, definendola “anabolizzante naturale”. La ricerca sembra così confermare il mito di Braccio di Ferro, il personaggio dei cartoni animati che quest’anno ha compiuto 90 anni: gli spinaci conferiscono forza.

[adrotate banner=”34″]

L’esperimento

La scienziata Maria Parr è a capo della ricerca condotta presso l’Università di Berlino. Le autorità sportive internazionali hanno preso parte all’esperimento per dieci settimane mettendo alla prova 46 atleti con una sessione di allenamento con i pesi. Ad alcuni di essi è stato somministrato l’ecdysteronementre ad altri un placebo. Stando ai risultati, l’assunzione di estratto di spinaci unita all’allenamento migliora le prestazioni in maniera molto significativa, e chi ha utilizzato la sostanza ha manifestato un aumento di forza di tre volte superiore rispetto al gruppo placebo. «La nostra ipotesi era che avremmo visto un aumento delle prestazioni, ma non ci aspettavamo che fosse così grande», confessa Maria Parr.

La denuncia alla Wada

Alla luce dei risultati ottenuti, i ricercatori tedeschi hanno proposto alla Wada, l’agenzia mondiale antidoping, di mettere fuori legge gli spinaci e annoverarli nella lista delle sostanze dopanti. Lo studio è iniziato in seguito alla diffusione del sospetto che l’ecdysterone venisse utilizzato nello sport russo e che fossero stati creati integratori alimentari con questa sostanza che promettevano più forza e massa muscolare e un recupero più rapido durante i periodi di allenamento. È probabile che Elzie Crisler Sega, che nel 1929 inventò il personaggio dei cartoni, sapesse già qualcosa di ciò che è stato scoperto oggi.

Leggi anche: Un’università di Berlino ha dimostrato che lo zucchero non migliora l’umore (anzi stanca)

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: Braccio di ferro, ©Alberto Gallo, CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *