by Succo on Pixabay CC0

10 leggi e regole tedesche che spiegano la Germania più di altre cose

Alcune leggi insolite che potrebbe servirvi conoscere se avete intenzione di vivere in Germania

La Germania è rinomata per la sua efficiente regolamentazione e attenzione nella gestione fiscale. Ma un’economia così fiorente è resa possibile anche dal largo sistema di tassazioni che la caratterizza. Infatti, non solo le percentuali sono molto più alte rispetto a quelle di altri paesi europei, ma sono spesso inserite in contesti inaspettati. Molto particolari sono anche alcune normative che regolano la vita quotidiana in Germania. Sarà la stranezza delle loro regole a far vivere i cittadini tedeschi in armonia? Ecco qui la lista di quelle più particolari:

1) Niente cuscini

Un cuscino, se portato anche solo per strada sotto braccio, è considerato un’arma “passiva” impropria. Durante una rissa improvvisa potrebbe venire usato per soffocare qualcuno. Attenzione a colpire per scherzo i vostri amici tedeschi, potrebbe costarvi una multa salata.

[adrotate banner=”34″]

2) La bicicletta vale come la macchina

Se da ubriachi decideste di usare la bicicletta e il vostro tasso alcolico fosse pari o maggiore a 1.6, potreste correre un grosso rischio. L’autorità tedesca può decidere di togliervi dei punti dalla patente o addirittura revocarla, a seconda del vostro stato.

3)Le maschere sono proibite

La legge tedesca considera illegale l’utilizzo di maschere durante proteste o scioperi. Durante le manifestazioni la polizia può avere necessità di arrestare gli individui più violenti. Indossare maschere potrebbe rendere la situazione più complessa per le forze dell’ordine.

4) Deutschland über alles

Cantare il primo verso dell’inno nazionale è proibito. Il passo “Deutschland über alles”(La Germania sopra tutto) venne bandito subito dopo la fine della seconda guerra mondiale. Nonostante il suo significato faccia riferimento alla fratellanza che dovrebbe unire tutti i cittadini tedeschi, si teme possa rimandare alla Shoah e all’egemonia voluta da Hitler.

5) Gli spazzacamini

Lo sapevate che non potete negare a uno spazzacamino di entrare in casa vostra? Se ve lo chiede, è illegale non farlo entrare. La legge venne istituita durante il Terzo Reich. Dando questo tipo di permessi agli spazzacamini, Hitler li divideva per distretti per poter spiare dentro le case dei cittadini.

6) I trapani e la domenica

Per i tedeschi la domenica è giorno di riposo, e lo prendono seriamente. È illegale fare qualsiasi cosa che possa disturbare la quiete del vostro quartiere o vicino di casa. In proposito, non si possono svolgere attività che prevedano l’utilizzo di trapani o altri attrezzi rumorosi. Anche buttare il vetro si può fare solo in giorni ben precisi. A seconda del vostro distretto, sui bidoni di quartiere, troverete scritti gli orari in cui è possibile “fare rumore”.

7) Modellini

Qualsiasi struttura superi i 500 mq ha l’obbligo di avere al suo interno una miniatura della costruzione. Per eventuali evacuazioni è necessario potersi rendere conto delle uscite di sicurezza più vicine. Il plastico dovrebbe essere tenuto ben in vista per chiunque viva o lavori nell’edificio.

8) Se vuoi un cane devi pagare

Per avere un cane dovete allo Stato delle tasse mensili. Se il vostro amico peloso pesa meno di 10kg può essere classificato come “roditore” e potrete pagare solo un terzo della somma usuale. Per risparmiare potrete adottare presso il canile della vostra città e il primo anno non verrete tassati. Solo lo scorso anno, Berlino ha guadagnato con questa tassa ben 11 milioni di euro.

9) Attenzione a chi dai del “tu”

Dare del “tu” a un poliziotto o ad altri dipendenti del governo è rischioso. Viene considerata come una mancanza di rispetto e potrete venire multati fino a 800€.

10) Non potete scegliere liberamente i nomi dei vostri figli

L’anagrafe ha la possibilità di rifiutare nomi considerati inadeguati. Esempi respinti di recente sono Woodstock, Grammophon e Khol. Per evitare una vita di prese in giro e mobbing, la Germania può negare la registrazioni di nomi imbarazzanti per i futuri cittadini. I vostri bambini potrebbero esserle riconoscenti?

Leggi anche: 100 cose da fare a Berlino ad Aprile 2019.

[adrotate banner=”39″]

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: © by Succo CC0 on Pixabay

1 commento
  1. Stefano
    Stefano dice:

    Ciao! Tutto corretto, ma per la
    Legge tedesca la prima strofa dell‘inno Nazionale non é Verboten. É solo „vivamente sconsigliata“.
    Nessuno comunque può esser multato perché la canta.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *