Il Traditore: film e incontro con Luigi Lo Cascio all’Italian Film Festival Berlin

Luigi Lo Cascio presenterà sul palco dell’Italian Film Festival Berlin il nuovo film di Marco Bellocchio, Il Traditore. Premiato con il Nastro D’Argento, l’attore ha disarmato ancora una volta il pubblico e la critica cinematografica nel ruolo del boss mafioso Totuccio Contorno.

Preparatevi al film che rappresenterà l’Italia agli Oscar 2020, Il Traditore di Marco Bellocchio. Per la quarta giornata dell’Italian Film Festival Berlin, ci addentriamo nella Sicilia degli anni ’80-’90 con Cosa Nostra, Tommaso Buscetta, Falcone, l’onore e la verità pagata con la vita. A presentare il film e  ad accompagnare il dibattito, ci sarà un ospite d’eccezione, l’attore Luigi Lo Cascio, che nell’opera interpreta il boss Salvatore Contorno. Il giorno 16 novembre alle ore 20:30 l’appuntamento è al Cinestar-Kino in der Kuturbrauerei. Nella stessa location alle ore 17:30 verrà presentato il documentario di Franco Maresco La mafia non è più quella di una volta. Alle ore 15:00 invece verrà proiettata la commedia di Paolo Zucca L’uomo che comprò la Luna seguita dall’incontro con il regista e l’attore Jacopo Cullin. I film saranno in lingua italiana e sottotitolati in tedesco. Il prezzo di ingresso per ogni proiezione è di 9 €.

Il Traditore di Marco Bellocchio e Luigi Lo Cascio all’Italian Film Festival Berlin 2019

Attore, regista e scrittore, Luigi Lo Cascio si è diplomato presso l’Accademia nazionale d’Arte drammatica Silvio D’Amico a Roma. Fin dal suo esordio ne I Cento Passi di Marco Tullio Giordana (2000), il talento gli è valso il premio David di Donatello come miglior attore protagonista. Conteso dai registi, rara umanità e grazia, Lo Cascio ha lavorato in La meglio gioventù, Baarìa, Il capitale umano, I nostri ragazzi, Il nome del figlio fino al recente Smetto quando voglio. Con Bellocchio il sodalizio nasce con Buongiorno, notte nel 2003 e quest’anno a maggio, si è consolidato portando insieme al cinema il Traditore. Il film racconta il pentimento di Tommaso Buscetta, il boss dei due mondi e membro di Cosa Nostra che ha scardinato anni di omertà collaborando con la giustizia durante le inchieste di Giovanni Falcone. «Nella storia tradire non è sempre un’infamia. Può essere una scelta eroica. I rivoluzionari, ribellandosi all’ingiustizia anche a costo della vita, hanno tradito chi li opprimeva e voleva tenerli in schiavitù» (Bellocchio). Un cast splendido con Pierfrancesco Favino nei panni di Tommaso Buscetta, Fabrizio Ferracane in Pippo Calò, Nicola Calì in Toto Riina e Luigi Lo Cascio in Totuccio Contorno.

La mafia non è più quella di una volta:  il documentario di Franco Maresco all’Italian Film Festival Berlin 2019

Sono passati 25 anni dalla strage di Capaci e Via D’Amelio e Franco Maresco si interroga su quanto resta degli ideali di Falcone e Borsellino oggi. In La mafia non è più quella di una volta, Maresco ne ha discusso con Letizia Battaglia che ha fotografato la guerra di mafia sulle strade palermitane per tutta una vita. Con questo documentario Maresco ha vinto il Premio speciale della giuria alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e ha portato a compimento l’indagine iniziata nel 2014 con Belluscone – una storia siciliana. Conosciuto soprattutto per la collaborazione con Daniele Ciprì, Maresco ha lavorato per i programmi televisivi di Blob, Fuori orario, Cinico tv e per il cinema con Lo zio di Brooklyn, Totò che visse due volte.

L’uomo che comprò la luna: la commedia e l’incontro con Paolo Zucca e Jacopo Cullin all’Italian Film Festival Berlin 2019

L’uomo che comprò la luna è un road movie made in Sardegna scritto a sei mani con Barbara Alberti e Geppi Cucciari. Kevin Pirelli ha una missione: scoprire chi si è appropriato della luna in Sardegna compiendo un oltraggio simile agli americani, loro di diritto. «L’idea è nata circa 15 anni fa, ho iniziato a scrivere questo film quando abbiamo sentito alla radio di un americano, Dennis Hope, che vendeva in internet dei lotti di terreno sulla luna. Questa notizia ha colpito il mio immaginario: io ho la casa a S’Archittu. Ammiravo da sempre lo Scoglio del genovese: la sua roccia bianca, il suo cielo stellato, i suoi crateri mi hanno fatto sempre pensare che abbiamo la luna a casa, la luna è nostra, è a S’Archittu, non è giusto che un americano la venda… Da qui l’idea iniziale di creare un caso internazionale.» ha commentato il regista Paolo Zucca. Vincitore del premio David di Donatello con il cortometraggio L’arbitro (2009), Paolo Zucca ne ha poi creato il film omonimo nel 2013 iniziando il sodalizio con Jacopo Cullin, attore che ha collaborato con Daniele Ciprì e Gianfranco Cabiddu.

Italian Film Festival Berlin, l’edizione 2019

L’Italian Film Festival Berlin è un festival di cinema italiano che quest’anno festeggia la sua sesta edizione. Dal 13 al 17 novembre 2019 l’appuntamento si conferma al cinema Kino in der Kulturbrauerei di Prenzlauer Berg con film e tanti incontri che onorano l’Italia con film, workshop e ospiti d’eccezione. Il Traditore di Marco Bellocchio, Santiago, Italia di Nanni Moretti e Il Primo Re di Matteo Rovere, sono solo alcune delle più belle proiezioni selezionate. Per i meeting d’autore, riempiono le sale Luigi Lo Cascio, Marco Tardelli, Leonardo d’Agostini, Jacopo Cullin, Filippo Gravino. Cinque giorni di full immersion con film e talk, ma anche tante altre sorprese. Da non perdere i business day Da Roma a Berlino, la retrospettiva dedicata alle sorelle Rohrwacher e il concerto di Calcutta. L’Italian Film Festival Berlin è organizzato dal 2012 dal Tuscia Film Fest in collaborazione con l’Italienische Zentrale für Tourismus ENIT (Agenzia Nazionale del Turismo), il locale Istituto Italiano di Cultura e l’Ambasciata italiana. Tra i partner istituzionali il MiBACT, l’Anica, l’ICE e l’Assessorato al Turismo della Regione Lazio.

IFF Berlin 2019 – Programma del 16 novembre

15:00 L’UOMO CHE COMPRO’ LA LUNA di Paolo Zucca

17:30 LA MAFIA NON E’ PIU’ QUELLA DI UNA VOLTA di Franco Maresco

20:30 IL TRADITORE di Marco Bellocchio

Cinestar – Kino in der Kulturbrauerei di Prenzlauer Berg

Schönhauser Allee 36, 10435 Berlin

Biglietti: 9 euro acquistabili qui

Programma dell’Italian Film Festival Berlin

Leggi anche: Luigi Lo Cascio, Marco Tardelli e Marco Müller e tanti altri: il programma dell’Italian Film Festival Berlin 2019

Immagine di copertina: Film, ©Il Traditore

Leave a Reply