KaDeWe di Berlino, Monaco e Amburgo: l’ICE promuove l’Italia in Germania con “La dolce vita”

L’iniziativa: ICE per la “La dolce vita” al KaDeWe di Berlino

A inizio settembre, sarà inaugurata presso il KaDeWe di Berlino una campagna di comunicazione in favore del Made in Italy agroalimentare. La campagna è organizzata con il supporto di ICE-Agenzia di Berlino e del Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale. Sarà presente anche l’Ambasciatore italiano in Germania Luigi Mattiolo. Con il refrain “La dolce vite”, ICE avvia un’azione promozionale finalizzata a comunicare la qualità del prodotto alimentare italiano e a sostenere l’immagine dell’ammirata e rinomata manifattura di pregio italiana. L’iniziativa è importante dato l’attuale momento di incertezza e difficoltà per molte imprese italiane e tedesche. Tre i punti vendita coinvolti del KaDeWe Group: oltre lo storico negozio di Berlino, l’Oberpollinger di Monaco e l’Alsterhaus di Amburgo. La durata complessiva sarà di 6 settimane, con l’allestimento delle vetrine principali e di corner presso i reparti coinvolti. Prevista anche la sensibilizzazione della numerosa clientela fidelizzata attraverso l’invio di newsletter e la pubblicizzazione dell’iniziativa “La dolce vita” sui siti web  e sui social media.

Foto © KADEWE

Cos’è l’ICE di Berlino e di cosa si occupa

L’ICE di Berlino è l’agenzia governativa italiana per la promozione e l’internazionalizzazione delle imprese italiane in Germania. Si occupa sia sostenere gli scambi industriali e commerciali sia aiutare il nostro Paese ad attrarre investimenti esteri. Dal 9 novembre 2019 viene diretta da Francesco Alfonsi. Alfonsi, dopo un master in marketing internazionale e una esperienza bancaria, comincia a lavorare per ICE Agenzia, inizialmente nella sede di Zurigo per poi trasferirsi a Berlino, Roma, e nuovamente Berlino. Come sottolinea Alfonsi in una nostra intervista, Italia e Germania sono due paesi che fanno molto gioco di squadra per quanto riguarda le attività industriali. Questo non vale solo per i grandi settori come moda e alimentari, ma anche per l’industria automobilistica, dove molta componentistica è italiana. Grazie a un’interconnessione molto forte, Italia e Germania rappresentano un modello nelle relazioni economiche internazionali. «Come ICE il nostro compito è quello di creare le condizioni per una sempre maggiore conoscenza e interazione tra aziende italiane ed estere puntando su tutte le nostre qualità» sottolinea il direttore. Nello specifico l’agenzia si occupa di promozione, formazione, informazione, consulenza e attrazione investimenti. ICE è una presenza storica in Germania, ma che cerca la continua innovazione con l’obiettivo di creare e mantenere lavoro.

KaDeWe, il grande magazzino più famoso di Berlino e della Germania

L’abbreviazione sta per Kaufhaus des Westen ed è il grande magazzino più famoso di Berlino e dell’intera Germania, nonché il grande magazzino dell’Europa continentale. Venne aperto nel 1907, attraversando tutto il turbolento XX secolo e rimanendo sempre un punto di riferimento a Berlino. Tuttavia, nel 1943, un aereo da combattimento americano precipitò sull’edificio, distruggendone buona parte. L’edificio fu ricostruito dopo la Seconda Guerra Mondiale e inaugurato nuovamente nel 1950. Se nel dopoguerra il magazzino si occupava di fornire principalmente beni di prima necessità, a partire dagli anni ’70 il KaDeWe fu in grado di offrire una quantità maggiore di prodotti di lusso. Da allora la sua fama non smise mai di crescere e dopo il 1989, con il crollo del Muro, fu invaso da visitatori “affamati” di prodotti occidentali. Così, oggi, il KaDeWe è conosciuto per essere un vero e proprio tempio dello shopping, specializzato soprattutto in prodotti di lusso, primi fra tutti gioielli, abbigliamento e gastronomia.

Leggi anche:Auschwitz si indigna per i contenuti Tik Tok a tema Olocausto

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Unsplash

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *