Comunicazioni ©geralt da Pixabay https://pixabay.com/it/photos/matrix-comunicazione-software-pc-2953869/

Huawei sta creando un serio problema diplomatico tra Germania e USA

Gli USA sarebbero pronti a limitare lo scambio di informazioni di intelligence con la Germania

La minaccia degli Stati Uniti dovrebbe diventare reale se il governo tedesco consentisse al colosso delle telecomunicazioni cinesi di partecipare alla costruzione della rete mobile 5G in Germania. Secondo quanto riporta il The Wall Street Journal, Richard A. Grenell, ambasciatore USA a Berlino, avrebbe scritto una lettera al Ministro dell’Economia tedesco Peter Altmaier in cui avrebbe dichiarato che, se Huawei dovesse partecipare al progetto 5G, «gli USA non potrebbero mantenere lo stesso livello di collaborazione con i servizi segreti tedeschi». Sotto accusa non ci sarebbe solo Huawei, ma anche un’altra società di telecomunicazioni cinese, la ZTE.

[adrotate banner=”34″]

Le ragioni della decisione degli USA

Secondo la lettera dell’ambasciatore, aziende come Huawei o ZTE non fornirebbero una adeguata sicurezza dei sistemi di telecomunicazione, una rete che è fondamentale per lo scambio di informazioni riservate tra i due paesi. L’amministrazione Trump riterrebbe che il coinvolgimento di Huawei e ZTE comprometterebbe la riservatezza di questi scambi. Al momento non è sicura la partecipazione alla costruzione della rete 5G da parte dei due colossi cinesi, ma il ministro Altmeier ha recentemente dichiarato a ZDF che la Germania non avrebbe escluso nessuna azienda dal progetto, neanche Huawei, nonostante le pressioni americane. L’unico discrimine sarà la promessa da parte dei futuri fornitori di mantenere gli standard di sicurezza che verranno comunicati a breve dal governo tedesco. Gli USA hanno, quindi, preventivamente posto il veto sulla partecipazione di Huawei e ZTE, consigliando di affidarsi ad aziende ritenute più sicure come Ericsson, Nokia o Samsung.

La preoccupazione è soprattutto per i rischi legati al terrorismo internazionale

Un funzionario del Dipartimento di Stato ha confidato al The Wall Street Journal, tentando di stemperare la tensione, che le comunicazioni tra i due paesi non verranno totalmente interrotte, ma solo che verrebbero filtrate alcune informazioni. Se però si pensa che proprio un avviso proveniente dall’intelligence statunitense avrebbe permesso ai servizi segreti tedeschi di evitare un attentato dinamitardo a Colonia, la preoccupazione sale. Inoltre, recentemente, era stato inaugurato a Berlino il nuovo quartier generale della BND (Federal Intelligence Service), ente che dovrebbe fare da ponte con agenzie di spionaggio americane come NSA e CIA. Se la minaccia statunitense dovesse diventare realtà, il rischio è che vengano selezionate informazioni che potrebbero mettere a serio rischio la sicurezza nazionale in Germania.

[adrotate banner=”39″]

Berlino Schule tedesco a Berlino

Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: Comunicazioni © geralt da Pixabay CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *