easyjet

Da Ancona a Genova, le sei nuove tratte da Berlino verso l’Italia di Easyjet

Sono già in vendita i biglietti di EasyJet per le nuove tratte che quest’estate collegheranno l’Italia con Berlino Tegel e viceversa.

Sono ben 6 le nuove rotte della compagnia aerea low-cost EasyJet che collegheranno l’Italia con il maggiore aeroporto berlinese.  La compagnia aerea ha infatti acquisito parte delle operazioni di Air Berlin per l’aeroporto di Berlino Tegel e questo ha ampliato l’offerta dei voli disponibili a vantaggio di molti passeggeri che possono così viaggiare più facilmente, a modico prezzo. Dopo la neo corsa per Catania, che ha preso avvio all’inizio di gennaio, arrivano adesso i collegamenti con Napoli, Venezia, Brindisi, Cagliari, Genova e Ancona.

I nuovi voli da e per Berlino-Tegel

Dal 3 agosto 2018, saranno 14 i voli della compagnia che interesseranno l’aeroporto di Napoli. Il 3 giugno prenderà avvio la tratta da e per Venezia, sempre con 14 voli settimanali. Dal primo luglio saranno 8 i voli settimanali anche per Brindisi. Cagliari, avrà 4 voli settimanali dal 4 agosto, come Genova ( dal 2 agosto) e Ancona ( dal 3 agosto). I biglietti sono già disponibili sul sito della compagnia.

Tutte le novità di EasyJet del 2018

Dal 5 gennaio 2018 è nuovamente attivo il collegamento Roma – Berlino con la compagnia britannica EasyJet. Si tratta infatti di un “ritorno”. La compagnia aveva sospeso la tratta ad ottobre 2015 lasciando spazio alla concorrente Ryanair. Con il fallimento di Air Berlin, EasyJet è però tornata sui suoi passi. Dall’8 gennaio 2018 Easyjet dispone anche di 14 voli settimanali tra Catania e Berlino Tegel. Complessivamente la compagnia aerea offre collegamenti tra la capitale tedesca e 11 città italiane cioè Roma, Milano, Napoli, Pisa, Venezia, Olbia, Cagliari, Ancona, Catania, Genova e Brindisi.

[adrotate banner=”39″]

 

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: aereo EasyJet © CC0  Adrian Pingstone

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *