Pubblicati da

«Quando la polizia di Berlino mi ha multato di 20 euro perché la mia bici non aveva le luci»

Editti bulgari Due settimane fa un eroico agente della Polizei fermava il sottoscritto sulla bicicletta e mi infliggeva una multa di 20 euro per guida senza luci e per stare percorrendo il marciapiede in senso opposto al traffico. Ho desistito immediatamente dalle suppliche: non sono degne di me e comunque con la Polizei non attaccano. […]

«La zona maledetta di Berlino»

Die Verrecke Ci sono posti a Berlino nei perimetri dei quali il tasso di mortalità tra la popolazione eccede di diverse centinaia di volte la media delle zone circostanti. Una di queste oasi di distruzione è il cosi detto “Trinkecke”, da me prontamente ribattezzato “Verrecke” (dall’unione spuria di “Ecke”, angolo e di “verrecken”, crepare miseramente), […]

«Quella volta che ho ospitato a casa un senzatetto di Berlino»

Orribili confessioni piccolo borghesi Ieri sera il mio momentaneo ospite mi ha fatto accapponare la pelle, e gelare il sangue adoperando senza profferir parola l’olio extravergine d’oliva portatomi dalla Sicilia per friggere un salsicciotto polacco affumicato da inserire nel bicchierone di cartone della zuppa istantanea di spaghetti cinesi. Uso questo olio come un medicinale, un […]

«Protocolli e carote a Berlino»

Protocolli e carote È ufficiale ormai. Tra poco la scienza non potrà far altrimenti che riconoscere questa verità di fondo, sperimentabile individualmente da ognuno. Esiste uno stato d’animo per il quale l’impossibile è solo il punto di partenza per l’azione vera e propria; e la sua azione coincide perfettamente con lo stato d’animo stesso. Oggi […]

«Quell’apatico geniale bibliotecario di Kreuzberg»

Il bibliotecario Sulla Wrangelstrasse, poco prima dell’incrocio con la Oppelner, c’è una minuscola libreria economica che assomiglia a un cunicolo; migliaia di volumi ricoprono le pareti fino al soffitto e altre migliaia sono accatastati l’uno sopra l’altro in alte colonne ad altezza del volto; spesso i titoli in copertina non sono immediatamente visibili e, naturalmente, […]

«Quei vecchietti innamorati sul canale di Berlino»

Romanticismo Stavo godendomi il tramonto al canale, con numerosa altra gente: coppiette di fidanzati, bevitori di birra solitari, gruppi di ragazzi, lettori di libri, fumatori di joints e passeggiatori di cani. Lo spettacolo era, come sempre, degno di un Leonardo a occhi spalancati, ma bastava socchiuderli un poco per vedere un Monet e chiuderli del […]

“Berlino è un cantiere a cielo aperto”

Pinkelt den Scheiß weg Gli abitanti di Berlino si saranno resi penosamente conto degli innumerevoli cantieri sorti ovunque in città nell’ultimo anno; l’edilizia, dopo un paio di anni di rallentamenti, ha ripreso il suo vertiginoso cammino di costruzione e distruzione: a farne le spese sono i cittadini, che ci rimettono in salute, tranquillità di vita, […]