In Germania lettiere per le mucche per proteggere il clima

Per ridurre le emissioni di gas serra, un gruppo di scienziati tedeschi ha addestrato le mucche a fare i propri bisogni in aree designate.

In una fattoria del Land tedesco di Meclemburgo-Pomerania Anteriore è stata avviata un curioso progetto di ricerca. Un gruppo di scienziati ha insegnato a 16 mucche ad urinare in un recinto apposito, chiamato “MooLoo“. Queste “lettiere” per il bestiame potrebbero ridurre notevolmente l’impatto ambientale degli allevamenti. Infatti, l’urina delle mucche rilascia nell’aria ossido di azoto, un gas serra, oltre a depositare una grande quantità di nitrati sul terreno o nelle fonti d’acqua. Con il “MooLoo” invece, i fluidi vengono raccolti e trattati, diventando così meno dannosi.

I ricercatori, tedeschi e neozelandesi, sono riusciti ad addestrare le mucche usando un sistema di ricompense e punizioni. Ogni volta che le mucche utilizzavano il “MooLoo”, ricevevano dei premi in cibo. Ogni volta che non lo facevano, invece, venivano spruzzate con dell’acqua per tre secondi. In uno stadio avanzato dell’addestramento, gli scienziati hanno anche aumentato la distanza del recinto “lettiera”, per testare l’apprendimento degli animali. I risultati non hanno tardato ad arrivare. Alla fine del programma, tre quarti delle mucche hanno imparato ad utilizzare il recinto per tre quarti delle loro minzioni quotidiane.

Più “MooLoo” per salvare l’ambiente

L’invenzione del “MooLoo”, per quanto bizzarra, ha un gran potenziale. La ricerca ha dimostrato che insegnare alle mucche a urinare in un’area specifica è possibile. Le mucche e i vitelli hanno una capacità di apprendimento pari a quella di bambini molto piccoli, affermano gli scienziati. La vera sfida, però, inizia ora. Douglas Elliffe, professore dell’Università di Auckland che ha partecipato al progetto, ha sottolineato l’importanza di studiare un modo per addestrare intere mandrie. Solo estendendo la pratica ad un numero di capi di bestiame notevolmente maggiore, si può davvero ridurre l’impatto ambientale degli allevamenti. Inoltre, è necessario adattare la tecnica a Paesi come la Nuova Zelanda, dove il bestiame trascorre più tempo in vaste aree aperte che nelle stalle.

La Germania verso un futuro sostenibile

La Germania non è certo nuova ad iniziative e progetti per un futuro sostenibile. In questo caso, lavorando fianco a fianco con la Nuova Zelanda, ha sviluppato un metodo efficace per risolvere una delle criticità degli allevamenti di bestiame. Questi ultimi contribuiscono per il 10% alle emissioni totali di gas serra in tutto il mondo, rendendo necessaria un’azione celere. In Nuova Zelanda, i ricercatori hanno già preso in considerazione diversi metodi, come l’utilizzo di alimenti alternativi per gli animali e persino vaccini in grado di ridurre la produzione di gas nocivi. Con il metodo “MooLoo”, raccogliendo tra il 10 e il 20% dell’urina prodotta dal bestiame, è possibile ridurre considerevolmente le emissioni di gas serra e la lisciviazione di nitrati. In più, ridurre i livelli di urina nella zona di vita degli animali contribuisce a migliorare la loro igiene e il loro benessere.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *