Berlino vuole allungare l’M10 fino a Hermannplatz passando per Görli

I tram della linea cittadina M10 attraverseranno Görlitzer Park, migliorando così i collegamenti tra i quartieri di Friedrichshain e Neukölln

Dopo anni dalla prima volta in cui i Berlinesi ne sentirono parlare, il senato ha ufficialmente dato il via al progetto per l’ampliamento della linea tramviaria M10 in direzione Neukölln. L’idea è quella di creare un collegamento diretto tra la stazione di Warschauer Straße, attuale capolinea orientale della linea M10, e Hermannplatz. Dopo l’attento esame di sette potenziali rotte, l’ufficio pubblico dei trasporti, in collaborazione con la società VerkehrsConsult Dresden-Berlin GmbH, ha scelto la variante reputata più diretta e relativamente più economica. Quella che attraversa il Görlitzer Park, uno dei pochi spazi verdi rimanenti nell’area fortemente edificata di Kreuzberg. Non fermandosi più a Warschauer Straße, i tram proseguiranno lungo l’asse stradale, attraversando Görli pima di raggiungere Neukölln ed il nuovo capolinea di Urbanstraße, situato a nord di Hermannplatz. Il piano va a integrare ulteriormente la rete di trasporto locale già esistente. La stessa Hermannplatz già dispone infatti di numerosi collegamenti, sia tramite autobus che tramite le linee 7 e 8 della metropolitana. Come annunciato dalla Senatrice dell’ambiente e dei trasporti Regine Gunter (Verdi), i costi per la nuova linea potrebbero ammontare ad una cifra che si aggira intorno ai 62 milioni di euro, con la possibilità che questa venga finanziata dal governo federale in quanto parte di un più ampio progetto di rivalutazione del sistema dei trasporti pubblici a livello nazionale. I lavori di ampliamento della M10 dovrebbero concludersi entro il 2028, circa due anni dopo rispetto a quanto originariamente previsto.

Le proteste dei cittadini

La scelta di far passare la nuova linea attraverso il parco di Görlitzer ha fatto alzare in protesta la voce degli abitanti del quartiere, adesso preoccupati che la costruzione di binari e relative barriere di sicurezza possa privarli definitivamente dell’ultima area verde rimasta a loro disposizione. In quanto rappresentante al Bundestag per i distretti di Friedrichshain-Kreuzberg e Prenzlauer Berg Ost, Pascal Meiser si è espresso a sua volta contro la decisione presa dal dipartimento dei trasporti, prevedendo che le proteste potrebbero farsi sempre più massicce e causare ulteriori ritardi nei progetti di ampliamento. Respinta a causa del budget troppo elevato anche la proposta della Sinistra. Questa prevedeva la costruzione di una tratta che, invece di attraversare il parco, lo aggirasse. Sarebbe così stato possibile evitare che l’ampliamento dei servizi tramviari andasse a influire pesantemente sull’area ricreativa di Görli.

Ulteriori progetti per il miglioramento della rete di trasporti

Già in corso i lavori per l’estensione della linea M10 anche in direzione Moabit. Con progressivi ampliamenti lungo un tragitto di 2,1 chilometri, il nuovo capolinea sarà quindi Turmstraße. L’entrata in funzione del nuovo collegamento nel cuore di Mitte è prevista per la prima metà del 2023. Ulteriori progetti riguardano il rinnovo della stazione di Ostkreuz, l’ampliamento della linea 21 del tram ed un nuovo itinerario da Schöneweide a Adlershof. Come confermato da Harald Moritz, politico dei Verdi attivo da anni nel settore dei trasporti e della pianificazione urbana, l’obiettivo è quello di contribuire in positivo alla conversione del traffico, supportando a tal fine la necessaria espansione della rete dei trasporti pubblici.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: M10 © Clic – Wikimedia CC 4.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *