Germania, la Sinistra vuole tassare i più i ricchi per i debiti da Corona

Il partito di sinistra Die Linke ha proposto di fare saldare il debito della pandemia ai milionari tedeschi

Secondo Die Linke, gli amministratori delegati e gli eredi delle principali multinazionali tedesche dovrebbero risanare il debito della pandemia. Il prestito concesso dalla Deutsche Bank ad un tasso di interesse pari a zero dovrebbe essere restituito dai miliardari tedeschi, che si vedrebbero costretti a versare un contributo di 310 miliardi di euro durante i prossimi 20 anni. Tra le “vittime” della proposta ci sarebbe anche l’ex amministratore delegato di Lidl, Dieter Schwartz, il quale ha visto aumentare il proprio capitale di 11,1 miliardi di euro nel corso della pandemia.

Le particolarità della proposta

La proposta della Linke si basa sullo studio dell’istituto per la ricerca in campo economico (DIW), il quale afferma che prelevando una tassa (dal 10 al 30%) sul capitale privato superiore a 2 milioni di euro e sul capitale aziendale superiore a 5 milioni di euro, si riuscirebbero a coprire i costi derivati dalla pandemia. Le persone toccate da questa misura di risanamento rappresenterebbero lo 0,7% della popolazione tedesca, ovvero 580’000 individui. Il principale promotore dello studio e membro della Linke, Fabio De Masi, afferma che la proposta «non implicherebbe la fine del mondo» dal momento che i capitali privati di 2 milioni di euro non verrebbero tassati per più di 60’000 euro.

Le strategie a disposizione del Governo

La Germania dispone di due strategie per risanare il debito con la Deutsche Bank: diminuire le spese pubbliche o aumentare le entrate. Diminuire le spese pubbliche implicherebbe la diminuzione dei finanziamenti nei confronti degli ospedali e degli istituti di ricerca, delle università e delle scuole dell’infanzia, per non parlare delle pensioni, e delle casse di disoccupazione e d’invalidità. La proposta della Linke, invece, implicherebbe un aumento del contributo fiscale dei più benestanti con l’instaurazione di una cosiddetta «tassa dei milionari». L’aspirante Cancelliere Olaf Scholz si è già detto favorevole alla proposta.

Leggi anche A causa della Brexit in Germania arriveranno 675 miliardi di € e 2.500 posti di lavoro

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter
XMA Header Image
Corsi di tedesco a Berlino: intensivi, serali e private o su Zoom: il calendario di Berlino Schule – BerlinoSchule
berlinoschule.com

Immagine di copertina: di Geralt Altmann da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *