Ferrari, pixel 2013, https://pixabay.com/it/photos/oldtimer-ferrari-automatico-retrò-4097480/ CC0

Tedesco ruba Ferrari d’epoca con la scusa “posso provarla?”

In Germania è stata rubata una Ferrari d’epoca

Il furto risale allo scorso 14 maggio, quando è stata rubata una Ferrari 288 Gto del 1984 da 2 milioni di euro. È successo in Germania, dove il proprietario di una concessionaria si è lasciato abbindolare dalla richiesta di un finto acquirente. L’uomo, infatti, sembrava interessato all’investimento, ma prima di procedere con il pagamento avrebbe voluto provare la macchina su strada. Una prova che si è rivelata essere una sorpresa decisamente amara per il concessionario. Non solo una grave perdita a livello finanziario, ma anche per la storia del Cavallino: la macchina, infatti, sarebbe appartenuta al pilota Eddie Irvine, vicecampione del mondo di Formula Uno.

[adrotate banner=”34″]

Il furto è avvenuto in autostrada nei pressi di Nauss

È andato tutto secondo i piani. Il finto cliente ha chiesto al proprietario di provare la macchina e fare un giro insieme dalle parti di Nauss, una città a sud-ovest di Düsseldorf. I due hanno percorso un tratto di autostrada, fino a quando il ladro ha chiesto al malcapitato di provare la Rossa. Questo si è fermato, ha accostato e ha lasciato la guida della macchina al finto acquirente, il quale ha messo in moto, dato gas e lasciato a piedi il venditore. La macchina era uno dei 272 esemplari prodotti dalla casa automobilistica di Maranello; è molto raro trovarne uno in vendita e quando lo si trova, i prezzi possono raggiungere anche cifre milionarie. 

Ancora nessuna notizia sulla Ferrari rubata

Le ricerche sono sempre in corso, ma fino a ora non c’è alcuna novità sulla sorte della macchina appartenuta al famoso pilota Eddie Irvine. Quel che è certo è che, come direbbero i tedeschi: Vertrauen ist gut, Kontrolle ist besser. Ovvero fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. La saggezza popolare non sbaglia mai.

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: Ferrari, © pixel2013, CC0 da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *