Jurgen Klopp, aw sanjaya, https://www.flickr.com/photos/166061693@N02/46645104841/in/photolist-2e4Smzx-2dZf8oE-2cXQf1S-23spdpF-23spfcZ-21HzaXA-JXAmCM-2ew8m2c-dU9ZVV-Z1cTUy-PwNe97-pFu64w-28qhkod-28bVzwP-2fLXL66-9HFfHM-qkVJcz-q1rsBn-2ekxDA9-24Ehg6C-GfAh6n-2239HM1-JZgvRu-2e86SAz-2crBXPP-2fNSybU-Tc4L5V-2axHPGb-RYVPwg-qwFVAx-fXzp6B-TULxop-271VFVf-24ThNMw-2cX8xkz-RDLAUf-29pjQXx-s9urzd-29yggBd-TXCVr3-23UGN2R-26QiBMA-GQi74P-24Z2G11-qEWPFG-TKmbFg-CTjJYw-JWRfXL-21KTMmD-CvoCMw, CC0

Quando Jurgen Klopp faceva il calciatore

Jurgen Klopp, grandissimo allenatore e un passato da calciatore

Jurgen Klopp è stato anche calciatore. Carattere vulcanico e innato talento di grande trascinatore, è ad oggi il personaggio del momento per quanto riguarda il calcio internazionale. Al suo curriculum mancava solo la coppa più ambita, la Champions League, che è riuscito ad aggiudicarsi con il suo Liverpool lo scorso maggio, grazie ad una cavalcata trionfale piena di ostacoli che sembravano insormontabili. Ma non per lui. Recuperare dopo essere stati sconfitti tre a zero dal Barcellona di Messi nella gara di andata della semifinale è cosa più unica che rara, e solo i grandi come lui riescono a regalare a noi appassionati momenti come quello.

Rare footage of Jürgen Klopp as a player! 🚀 Bundesliga Official

Posted by 433 on Saturday, 1 June 2019

[adrotate banner=”34″]

Un personaggio fuori dal comune

Possiamo quindi affermare senza remore che è il miglior allenatore al mondo in questo momento. Diventa lecito chiedersi quale sia il passato di Jurgen Klopp e se ,come tanti suoi illustri colleghi, abbia avuto una carriera anche dall’altro lato della barricata, il campo. Ebbene si, e anche se non è paragonabile a quella di un Zidane o un Guardiola, è di tutto rispetto. Nato a Stoccarda il 16 giugno del 1967, suo padre è grande appassionato di calcio con un passato da portiere, e da ragazzino milita in diversi settori giovanili nella zona di Francoforte. Proprio all’Eintracht Francoforte scopre la sua forte propensione all’allenamento, quando tra studi e lavori umili per potersi mantenere, trova il tempo di allenare i ragazzini della stessa squadra in cui gioca qualche livello più in alto. Un amore per questo gioco che quindi si palesa sin da subito. Ad oggi è uno dei pochi simboli di quello che dovrebbe essere prima di tutto uno spettacolo che fa divertire i tifosi, come lui stesso ha spesso sottolineato.

Una carriera in seconda divisione tedesca e un forte legame con i tifosi

Diventa poi bandiera del Magonza (Mainz), dove gioca per undici stagioni conquistandosi un enorme affetto da parte dei tifosi e ritirandosi come miglior marcatore nella storia di questa compagine. Il suo ruolo negli anni è cambiato e se all’inizio fu un proficuo attaccante, passerà tutta la seconda parte di carriera come difensore. La personale storia di calciatore finisce nel 2001 dopo 325 presenze e 52 gol, ma la sua “casa” rimane quella. Nello stesso anno infatti, in seguito al prematuro esonero dell’allenatore, ne prende il posto e nella stagione 2003-2004 riesce a portare il Mainz in Bundesliga per la prima volta. Il resto, tra Borussia Dortmund e Liverpool, tra finali perse e vinte, ma soprattutto grande calcio, è storia!

Leggi anche: Cinque stelle italo-tedesche del calcio che forse conoscete o forse no

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

 Immagine di copertina: Jurgen Klopp, © aw sanjaya, CC0, da Flickr

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *