Incontri con gli importatori, lezioni di cucina e forum: l’Emilia-Romagna si presenta a Monaco di Baviera

Un ciclo di eventi da non perdere sull’Emilia-Romagna a Monaco di Baviera.

Una delegazione della regione Emilia-Romagna sta passando alcuni giorni in Germania (a Berlino, Monaco di Baviera e Francoforte sul Meno) per presentare i suoi prestigiosi prodotti e la sua eccellente cucina tradizionale. Della delegazione fanno parte, tra gli altri, Simona Caselli (Ministro della regione Emilia-Romagna per l’agricoltura, caccia e pesca), Mario Montanari (Dirigente del servizio innovazione, qualità, promozione e internazionalizzazione del settore agroalimentare della regione Emilia-Romagna) e i presidenti di alcuni consorzi della regione italiana. Lunedì 11 e martedì 12 la delegazione è impegnata con due eventi a Berlino (di cui abbiamo parlo qui), ma gli appuntamenti proseguiranno il 13 e 14 novembre a Monaco di Baviera. Sarà ITALCAM, la Camera di Commercio Italo-Tedesca, a organizzare il programma con svariate attività che avranno lo scopo di presentare la regione italiana e rafforzarne i rapporti con la Baviera.

L’incontro alla Großmarkthalle di Monaco

La mattina del 13 novembre la delegazione dell’Emilia-Romagna si incontrerà con il presidente dell’Associazione degli importatori bavaresi di frutta e con la presidente della Camera di Commercio Italo Tedesca Annamaria Andretta nella Großmarkthalle, il mercato all’ingrosso di Monaco di Baviera. Sarà l’occasione per la delegazione italiana di conoscere importatori tedeschi e di parlare approfonditamente della distribuzione di frutta e verdura provenienti dall’Italia e della relativa logistica. I partecipanti saranno poi invitati a una colazione d’affari nel locale “Gaststätte Gromarkthalle”, dove sarà presentata la fiera MacFrut 2020.

La cooking-masterclass con Casa Artusi

Altro appuntamento importante del programma: nell’ambito del progetto “True Italian Taste” sarà offerto tra le 9:30 e le 12.30 un cooking-masterclass di cuochi della famosa scuola di cucina “Casa Artusi” dell’Emilia-Romagna per i giovani cuochi tedeschi della DEHOGA (Associazione tedesca degli albergatori). Per l’occasione saranno presentati noti prodotti della regione italiana e saranno dati consigli per la loro ottimale lavorazione in modo da ottenere il miglior risultato possibile nell’esecuzione delle ricette – dall’Emilia-Romagna derivano tradizioni gastronomiche veramente uniche e molti dei prodotti italiani più amati, come per esempio il Parmigiano Reggiano, il Grana Padano, la Mortadella Bologna, l’Aceto Balsamico di Modena, il Prosciutto di Parma o la pancetta piacentina, che saranno preparati in piatti originali e innovativi durante questo evento. Successivamente si terrà un pranzo con la delegazione dell’Emilia-Romagna nel ristorante Mezzanino a Eataly: un’ulteriore occasione per scambiarsi impressioni e per gustare in compagnia i piatti preparati durante le cooking-masterclass.

Il forum sull’innovazione agricola e agricoltura sostenibile

Il 14 novembre si proseguirà con l’interessante programma e precisamente con un forum per nuovi approcci strategici nella ricerca e innovazione agricola in cui si affronteranno temi come l’agricoltura e i cambiamenti climatici, i nuovi strumenti per l’agricoltura sostenibile, le tecnologie digitali e l’uso di dati nel settore agricolo. Il forum sarà moderato da Konrad Schmid, Dirigente del Ministero dell’Agricoltura Bavarese, e accompagnato da un saluto di Enrico Agostini, Console Generale d’Italia a Monaco di Baviera, Michaela Kaniber, Ministro bavarese per l’agricoltura, e Simona Caselli, Ministro per l’agricoltura dell’Emilia-Romagna. Seguiranno i discorsi di Federica Mattioli, Keynote Speaker del forum, dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) e di diversi relatori italiani e bavaresi che racconteranno del lavoro dei vari ministeri e della politica agraria e dell’agricoltura regionale e internazionale.

[adrotate banner=”39″]

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Foto © ITALCAM

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *