Stettino, neufal54, https://pixabay.com/it/photos/polonia-stettino-nubi-890380/, CC0.

Hotel cancella last-minute la prenotazione, salta meeting della destra tedesca

L’hotel cancella d’ufficio la prenotazione poche ore prima del meeting di AfD

Hotel polacco cancella all’ultimo le prenotazioni per diversi membri del partito di estrema destra tedesca AfD (Alternative for Deutschland). Un importante meeting doveva svolgersi lo scorso weekend nella città polacca di Szczecin (Stettino), non molto lontana dal confine nord-est della Germania. Secondo i piani, avrebbe dovuto riunire quasi tutto l’establishment del partito. Organizzato per discutere la strategia da tenere in Parlamento in seguito ai risultati non molto soddisfacenti delle recenti elezioni europee, qualcosa è andato storto. A poche ore dall’inizio delle riunioni, infatti, i gestori del Radisson Blu Hotel di Stettino hanno deciso di cancellare d’ufficio la prenotazione. La beffa è doppia, in quanto sembra che la decisione di riunirsi in Polonia fosse dovuta, oltre all’economicità degli alloggi, al fatto che non fosse stato trovato un hotel adeguato in Germania che li accettasse.

[adrotate banner=”34″]

Gli esponenti del partito protestano

Sono subito scoppiate le polemiche e il portavoce di AfD, Christian Lueth, ha anche parlato della possibilità di passare alle vie legali per quello che considera un gesto e una decisione “politica”. Dal canto loro, i gestori dell’hotel si sono giustificati affermando di aver avuto timore per la loro immagine e per possibili violenze in prossimità della loro attività. Una manifestazione era già stata organizzata per “accogliere” i membri del partito anti-immigrazione e islamofobo. I media polacchi riportano che un gruppo di attivisti del posto erano pronti da tempo a sfilare con lo slogan “No al fascismo, no all’AfD a Stettino”.

Non è la prima volta che capita

Il meeting, in cui era garantita la presenza di alcuni dei membri più influenti del movimento, in particolare i leader Alexander Gauland e Alice Weidel, è stato spostato a Berlino. Non è la prima volta che accade qualcosa del genere. Solo due mesi fa ad Augusta, nel sud della Germania, ben due hotel si erano rifiutati di ospitare i parlamentari di AfD. A differenza dell’ultimo caso le motivazioni dei gestori, specialmente quelle del direttore dell’Holiday Inn Express di Augusta, furono apertamente politiche: «contraddicono i nostri valori di base di una società cosmopolita e di una giusta solidarietà».

Leggi anche: Ristorante italiano a Berlino respinge deputati AfD, alleati di Salvini: cosa è successo davvero

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: Stettino, © neufal54, CC0, da Pixabay.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *