call me by your name, from youtube, https://www.youtube.com/watch?v=Z9AYPxH5NTM

Chiamami con il tuo nome, il sequel è ufficiale e forse sarà ambientato a Berlino

Le vicende della storia d’amore tra Elio e Oliver continueranno probabilmente a Berlino, dove pare vi saranno le nuove ambientazioni per il sequel

Dopo il successo del suo “Chiamami con il tuo nome”, Luca Guadagnino tornerà a trasporre cinematograficamente la storia d’amore tratta dall’omonimo romanzo di André Aciman. Il 2018 ha visto una buona accoglienza per il film che ha ottenuto, con quattro candidature, l’assegnazione dell’Oscar alla sceneggiatura di James Ivory. Proprio Ivory, assieme a Armie Hammer (il bel dottorando Oliver) non sembrano aver accolto con troppo entusiasmo il progetto di girarne un seguito, come dichiarato da quest’ultimo in una recente intervista rilasciata a Vulture.

[adrotate banner=”34″]

 

View this post on Instagram

_ ㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤ 「君の名前で僕を呼んで」 ㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤ 半分寝ながら観たけど良かった後半 LGBTというかもうこういう映画は 何本も観たけど(ドランの映画大好き) 話としてはあらまああらそうなのみたいな… ブロークバックマウンテン観てても やっぱり眠くなるしアデルブルーも眠くなるし これもまた綺麗だけど話の抑揚?がなくて やっぱり眠くなってしまった… とりあえずアーミーハマーとティモシーシャラメは 男前だな😍めろめろ😍 とりあえず綺麗な映画だったなー ただ、最後は切ない どの映画もそうだけどなんか最近 ハッピーエンド観てない気がしてきた ㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤ TSUTAYA TV放置して1年くらいやけど ポイント1000円ずつくらい毎月払ってるの 知らんま消滅してた😂無駄に払ってたのか… ネトフリかHuluに移行する!ムカッ! ㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤㅤ #君の名前で僕を呼んで #映画 #映画好きな人と繋がりたい #callmebyyourname

A post shared by sandy (@sandy___5) on

Le anticipazioni dell’autore

E’ stato proprio il buon riscontro del film, sia di pubblico che di critica, a indurre l’autore André Aciman a riprendere la storia dei due giovani amanti. L’autore infatti ha deciso di continuare il racconto delle travagliate vicende dei due protagonisti pubblicando il secondo capitolo della storia nel nuovo libro Find Me, in uscita il 29 ottobre. Come ha annunciato lo stesso attraverso una serie di tweet, il secondo capitolo vede però lo svilupparsi del rapporto tra Elio e il padre Samuel, segnato dal recente divorzio. Elio è intanto diventato un giovane pianista affermato e vive a Roma. Il suo amato Oliver, dopo avergli spezzato il cuore, ha messo su famiglia (si vocifera che Dakota Johnson avrà il ruolo della moglie, già scelta da Guadagnino per il remake di Suspiria) ed è diventato professore nel New England, ma improvvisamente inizia a prendere in considerazione l’idea di un ritorno in Europa.

I dubbi sul sequel di Call me by your name

Stando a queste informazioni, viene spontaneo chiedersi se si potranno rivivere quelle atmosfere di passione così delicatamente raccontate in Call me by your name. In molti sperano che Aciman con il libro, e Guadagnino poi, riescano a dare senso a questo secondo capitolo. Soprattutto per il tentativo di ripresa di una storia che è stata così apprezzata da molti proprio per la sua amara sospensione, raccontando la nascita di un forte amore di cui resta solo il ricordo e la possibile sua contemplazione. Come non pensare al silenzio di Elio in chiusura di film, vicino alle fiamme del suo camino, sulle note di Vision of Gideon di Sufian Stevens. In attesa del film (e di riconoscere magari alcuni luoghi di Berlino) ricordiamo che il libro sarà edito da Farrar, Straus e Giroux. Per l’edizione italiana si dovrà attendere un po’ in più, e sarà curata da Guanda.

Leggi anche: I film su Berlino che hanno fatto la storia

[adrotate banner=”39″]

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: screenshot youtube

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *